OLTREPÒ PAVESE – FONDAZIONE ANTI USURA ATTIVA DA ANNI SU TUTTO IL TERRITORIO

57

La Caritas Diocesana Tortona che a Voghera ha la sede presse la Casa della Carità in Via Carlo Emanuele III, 45, in un periodo difficile socialmente ed economicamente come quello che stiamo attraversando, sente necessario far conoscere l’attività della Fondazione San Martino Antiusura ONLUS che ha sede in Tortona e che agisce nell’ambito del territorio della Diocesi.

Nata nel 2010 con l’obiettivo di distogliere privati e imprenditori dal ricorrere all’usura, la realtà della Fondazione si è andata rafforzando negli anni; nel 2016 ha ottenuto il riconoscimento del Ministero delle Finanze e quindi la possibilità di accedere ai fondi ministeriali previsti dalla legge 108/96 che ha come obiettivo il contrasto al fenomeno dell’usura.

Da chi è composta la Fondazione San Martino. I soci della Fondazione sono due: la Diocesi di Tortona e la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona. L’attenzione dei due soci è sempre alta tanto più in questo tempo in cui la crisi economica scaturita da quella sanitaria potrebbe costringere imprenditori, commercianti o nuclei familiari a ricorrere a scorciatoie pericolose per avere liquidità oppure a rischiare di vedere ridotta in fumo la fatica di tanti anni di lavoro.

Come interviene la Fondazione Antiusura: si costituisce come garante nei confronti degli istituti bancari a favore di coloro che non riescono ad accedere al credito bancario con i metodi ordinari. La nostra ONLUS attraverso i fondi del proprio capitale oppure attraverso i fondi del Ministero si offre a garanzia; esistono due convenzioni con istituti di credito della città: UBI e BCC.

Quali strumenti utilizza: la Fondazione San Martino utilizza due strumenti: il microcredito (verso attività economiche oppure privati) che comporta la restituzione del capitale con tasso molto basso e in tempi molto diluiti; il Fondo Emergenza Sociale con il quale interviene in situazioni di grave disagio economico e sociale nei confronti di nuclei familiari, spesso in sintonia con le altre realtà socio-assistenziali del territorio.

Dal 1° gennaio 2019 al 30 settembre 2020 (quindi in meno di due anni) la Fondazione Antiusura ha deliberato i seguenti aiuti:

–              N° 18 Finanziamenti di microcredito (verso attività economiche o nuclei familiari) per un importo complessivo di € 152.600 di garanzie di cui € 49.600 nel 2019 e € 103.000 nei primi nove mesi del 2020.

–              N° 60 azioni di Finanziamento in Emergenza Sociale (erogazioni a fondo perduto verso nuclei familiari del territorio) per una somma complessiva di € 18.246 di cui € 4.000 nel 2019 e € 14.206 nei primi nove mesi del 2020.

Le pratiche di microcredito sono state deliberate in maggior parte a favore di piccoli imprenditori in difficoltà economica e in minima parte verso privati. Non tutte le pratiche deliberate sono ancora giunte a buon fine, ossia all’erogazione del prestito, poiché il processo di istruzione della pratica presso le filiali bancarie a volte richiede molto tempo.

Concludo queste poche informazioni segnalando la volontà di un’iniziativa di carattere informativo relativamente allo strumento principe ossia il microcredito; si tratta una informativa da organizzare entro il mese di novembre 2020 verso gli studi di consulenza fiscale del territorio proprio perché verosimilmente sono i primi consulenti a sapere le difficoltà economiche delle attività commerciali e quindi a poter indirizzare verso la Fondazione San Martino i loro clienti in sofferenza economica e finanziaria.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT