Oltrepò Pavese – Fortunago – ACI Pavia ha premiato i “suoi” campioni

267

Come ricorderete, a seguito dell’emergenza Covid, su tutto il territorio nazionale, da marzo 2020 erano stati sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, compreso il Pavia Rally Show in programma l’8 marzo, nonché tutte le manifestazioni organizzate di carattere sportivo. Inoltre, era stata disposta la chiusura degli impianti nei comprensori sciistici, ma anche di cinema, teatri, musei, discoteche, ristoranti ecc. Pertanto, anche la premiazione Aci è stata forzatamente soppressa. Con la diminuzione dei contagi, quest’anno si è potuto riprendere la tradizione, ripartendo da dove si era rimasti e Aci Pavia lo ha fatto alla grande recuperando il tempo obbligatoriamente perduto, con una cerimonia che ha lasciato molti scettici a bocca aperta e costretti a ricredersi dalle critiche gratuite profuse tempo addietro. è stata infatti la splendida location del Teatro Auditorium di Fortunago con i suoi marmi eleganti, scalinate con luci suggestive, lampadari a cascata, poltrone di velluto e un palcoscenico tanto grande da fare invidia ad arene più rinomate a ospitare la festa di premiazione dei Campioni Aci Pavia e Aci Sport Italia, distintisi nelle stagioni agonistiche 2019 e 2020. Tutto ciò a proseguimento degli eventi proposti per onorare il 50° anniversario del Rally 4 Regioni, gara rimasta scolpita negli annali dell’automobilismo. Auto che hanno scritto la storia dei rally come Lancia Fulvia Coupè, Fiat 124 Sport Spider, Fiat 131, Opel Kadett ecc, fontane illuminate e musica hanno fatto da cornice all’evento accogliendo gli invitati, poi recatisi all’interno dell’Auditorium, in cui, il primo cittadino di Fortunago Achille Lanfranchi faceva gli onori di casa alle autorità civili (tra cui figuravano tutti i sindaci delle località interessate dal transito del Rally 4 Regioni) e militari, oltre ai piloti e ai molti appassionati presenti. L’intervento di Marino Scabini, presidente dell’Automobile Club di Pavia, ha poi dato il via alla cerimonia di premiazione, non prima di aver lasciato la parola al Presidente della Provincia di Pavia, Vittorio Poma, all’ex senatore della Repubblica Roberto Mura e a Pietro Trivi, assessore allo Sport del Comune di Pavia, i quali hanno avuto parole di elogio per l’attività svolta dall’ente automobilistico provinciale, grazie all’arrivo alla presidenza dello stesso Marino Scabini. Le premiazioni sono iniziate con l’assegnazione del riconoscimento “Sportivo dell’anno” riservato a personaggi che hanno operato a favore della promozione, dell’immagine, dello sviluppo e della sicurezza dell’automobilismo sportivo pavese. Per il 2019 il premio è andato al sindaco di Casteggio Lorenzo Maria Vigo. Per il 2020 a Roberto Mura, mentre l’organizzatore dell’evento ha voluto premiare anche lo sportivo 2021, seppure la stagione non è ancora giunta al termine. All’unanimità, il riconoscimento è andato a Beniamino Lo Presti e a tutta la Milano Rally Show con Isabella Resta e Massimo De Stefano, per aver riproposto il Rally 4 Regioni dopo la pausa forzata del 2020. Ad uno ad uno, quindi, sono stati poi chiamati sul palco i protagonisti della stagione agonistica 2019, in cui il titolo assoluto di Campione Aci Pavia è stato conquistato dal giovane stradellino Davide Nicelli, il quale si è anche aggiudicato il titolo di campione Aci Pavia riservato ai Piloti rally Moderni. Ma vediamo la classifica finale: Campionato Aci Pavia 2019 – Rally Moderno Pilota: 1° Nicelli Davide, Rally Moderno Copilota: 1° Gallotti Silvia, 2° Musti Claudia, 3° Zanini Paolo e Spagnolo Claudia, Rally Storico Pilota: 1° Ruggeri Daniele, 2° Sordi Ermanno, 3° Mombelli Domenico; Rally Storico Copilota: 1° Marzi Martina, 2° Zanini Paolo, 3° Leoncini Marco; Regolarità Sport Pilota: 1° Rossetta Roberto, Regolarità Sport Copilota: 1° Degliantoni Alberto. Separata da un intervallo canoro, la serata è poi proseguita con alcuni riconoscimenti assegnati alla squadra sportiva operativa di Aci Pavia tra cui figurano: Giuseppe Fiori, Claudio Biglieri, Francesca Mazza, Alessandro Ghia, Morena Cocco, Martina Marzi, Daniele Ruggeri e tanti altri ancora. A sua volta, la squadra sportiva ha voluto premiare tramite il sindaco di Fortunago Achille Lanfranchi, papà della splendida location che ha ospitato l’evento, il presidente Scabini per la grande passione con cui opera nell’ambito sportivo. Si è poi passati alla premiazione dei campioni Aci Pavia 2020, in cui al vertice assoluto si è riconfermato Davide Nicelli. Passando alle classifiche di categoria troviamo: Pilota Rally Moderno: 1° Davide Nicelli, 2° Andrea Robone. Copilota Rally Moderno: 1° Silvia Gallotti, 2° Paolo Zanini, 3° Claudia Spagnolo; Pilota Rally Storico: 1° Domenico Mombelli, 2° Ermanno Sordi; Copilota Rally Storico: 1° Marco Leoncini; Pilota Regolarità Sport: Rossetta Roberto; Copilota Regolarità Sport: Alberto Degliantoni; Pilota Rally Tout Terrain: 1° Tinaburri Alessandro; 2° Bosio Gianluca; Copilota Rally Tout Terrain: 1° Tinaburri Emiliano, 2° Mangiarotti Daniele; Velocità in Circuito: 1° Shibi Mei. Andrea Guerrini, presidente del Veteran Carc Club Carducci di Voghera, ha poi presentato il 4 Regioni Anciennes, gara di regolarità classica programmata per l’11 settembre, organizzata appunto dal VCCC in accordo con Aci Pavia, che cade in occasione dei 40 anni della fondazione del VCCC appunto. Altro momento molto interessante lo si è vissuto con la Premiazione dei Campioni Aci Sport Italia 2020 a cui sono stati assegnati titoli, coppe e trofei giunti direttamente dalla sede centrale romana di Aci Sport. Ad Albero Magnani è stata assegnata la coppa del vincitore del Campionato Regionale Lombardo di Kartig, categoria KZN. Ad Olindo Deserti è andata la vittoria nel Trofeo Prove a Media del Campionato Italiano Grandi Eventi. Danilo Piga è stato premiato quale vincitore del 4° Raggruppamento del Campionato Italiano Regolarità Autostoriche. Veniamo ora ai rally. Ad Andrea Salviotti e Susy Ghisoni è stata assegnata la coppa riservata ai vincitori della Coppa Rally Quinta Zona, classe RS 1.6 Plus. Nella Seconda Zona, la Coppa Rally over 55 è stata vinta da Maurizio Rossi e Paolo Zanini; Fabio Azzaretti e Claudia Spagnolo sono invece i vincitori della Coppa Rally seconda Zona classe RSTB 1.6; Andrea Robone e Roberto Fugazza sono primi nella classifica di Coppa Rally prima zona classe A0. Veniamo ora ai pezzi forti; vincitori del Trofeo Terra Rally Storici 2° Raggruppamento: Domenico Mombelli e Marco Leoncini; vincitore della Coppa Aci Sport nel Campionato Italiano Rally Terra Gruppo N 2RM, Marco Mangiarotti; vincitore assoluto della Coppa Rally seconda Zona, Giacomo Scattolon e regina della serata, premiata con lussuosa coppa e medaglia d’oro, Silvia Gallotti, vincitrice del Campionato Italiano Rally Junior, coadiuvando sulla Peugeot 208 R2B Andrea Mazzocchi. Sulle note dell’Inno di Mameli, è poi sceso il sipario su di un evento che ha riscontrato un notevole gradimento e che segna la ripartenza del motorsport nella nostra provincia. La serata si è poi conclusa con il classico taglio della torta il cui compito è stato assolto dalla campionessa Silvia Gallotti, quindi musica e buffet per tutti i partecipanti.

di Piero Ventura

Articolo precedenteBroni – Mangiarotti candidato Sindaco presenta sabato il programma e la lista
Articolo successivoVoghera – Al Castello Visconteo in occasione dei 700 anni dalla morte di Dante possibilità di vedere e scoprire libri antichi e documenti