OLTREPÒ PAVESE – LOMBARDIA PASSA IN ZONA GIALLA

206
Camarera con mascarilla sirviendo un café con leche. Trabajo.

Lombardia zona gialla o arancione? Era attesa da giorni, e oggi è finalmente arrivata la comunicazione del Governo: in base ai dati elaborati dall’ISS, la nostra regione tornerà ad essere gialla. La nuova classificazione sarà operativa da lunedì 1 febbraio. A pochi minuti dalla notizia l’appello del presidente Attilio Fontana: “A tutti chiedo di continuare comunque a mantenere sempre alta l’attenzione continuando ad adottare comportamenti virtuosi”. Ecco cosa si potrà fare e cosa no, anche in Oltrepò Pavese. Cosa si può fare in zona gialla : Nelle regioni in zona gialla sono consentiti tutti gli spostamenti, anche al di fuori del proprio Comune di residenza, purché non si superino i confini regionali. Non servirà l’autocertificazione. Resta, invece, il coprifuoco notturno, con il divieto di uscire di casa tra le 22 e le 5 del mattino, se non per “comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute”, che andranno “provati” con l’autodichiarazione. In zona gialla riaprono anche i bar, i ristoranti e tutti gli altri locali con il servizio al tavolo possibile fino alle 18 (compresi negozi e i centri commerciali). L’asporto sarà attivo fino alle 22, mentre non ci sono limiti di orario per la consegna a domicilio