OLTREPÒ PAVESE – “NESSUNA ATTENZIONE PER LA SANITÀ PAVESE”

83

La bocciatura dell’emendamento che chiedeva  la costituzione di un presidio sanitario territoriale nel  pavese è il chiaro sintomo di un bilancio di assestamento inadeguato, che non tiene conto dei profondi cambiamenti  causati dall’emergenza covid.  Ad affermarlo è il consigliere regionale del Pd Giuseppe Villani che spiega:” La pandemia ha generato una grave crisi  sanitaria ed  economica. La necessità ora è quella di  dare risposte complessive a questa crisi, guardando ai territori  e mettendo in campo politiche che ne favoriscano la coesione e tengano conto dell’aspetto sanitario, economico e ambientale.  Non è tempo di interventi parziali  e di piccoli finanziamenti a pioggia. E’ necessario un piano complessivo  di sviluppo capace di avviare la ripresa. In caso contrario il rischio è che si crei una grave frattura fra istituzioni e cittadini. Il bilancio regionale di assestamento non da alcuna risposta all’emergenza”.

“Per potenziare la sanità territoriale che nell’emergenza covid ha mostrato tutta la sua debolezza- sottolinea  Villani- ho  presentato un emendamento in cui si chiedeva di istituire almeno un presidio  socio sanitario ( Presst) nei distretti di Broni-Stradella, Casteggio, Certosa, Corteolona, Garlasco, Mortara, Pavia, Vigevano e  Voghera- Varzi ma la maggioranza, ostinandosi ancora a ignorare il problema, l’ha bocciato.  Ma il nostro impegno continua”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT