Oltrepò Pavese – Quel che resta delle Terme di Salice all’asta il 13 Luglio: Offerta minima Euro 1.574.121,09 si era partiti nel 2019 da 4.975.000,00 euro

153

Il 13 Luglio per la quinta volta andranno all’asta le Terme di Salice, o meglio, quanto resta delle Terme di Salice S.p.A. Il complesso termale è chiuso dal febbraio 2018, quando la società Terme di Salice è stata dichiarata fallita. Ma già dal novembre 2017 gli spazi erano stati chiusi al pubblico.  Le Terme di Salice, che nei vari passaggi di proprietà, da Società per azioni, erano passate da essere a Società a Responsabilità limitata, molto limitata alla luce dei fatti, con stabilimenti termali a Godiasco – Salice Terme, ma con sede legale a Roma in via Sistina 48, dopo vari cambi di proprietà, dal gruppo Camuzzi di Piacenza, alla Famiglia Fabiani, al vogherese Elio Rosada, nel dicembre 2015 erano state cedute ad una società romana che dopo aver cambiato alcuni dirigenti, aveva nominato il ragionier Ruggeri, 46 anni, romano, come nuovo Amministratore Unico delle Terme di Salice srl.  C’è poco da aggiungere ad un fallimento nato al momento della vendita o meglio della svendita, nel febbraio 2006 al Gruppo Camuzzi, a sua volta fallito nel 2012, e da scelte politiche ed imprenditoriali sbagliate, terme gestite negli ultimi 15 anni da nuovi proprietari, in modo oggettivamente cervellottico, nella “creduloneria” di molti, anche e purtroppo dei sindaci di Godiasco – Salice Terme, che dal 2005 in poi hanno gestito prima la svendita della società Terme di Salice, poi hanno accolto, tutti e sempre, i nuovi, sempre diversi, proprietari con parole piene d’enfasi ed stima. La prima asta avvenne il 18 Ottobre 2019, Il prezzo base era pari ad Euro 4.975.000,00, ma con possibilità di presentare offerte a partire da Euro 3.731.250,00. Dopo quattro aste non andate a buon fine, il 13 Luglio sarà nuovamente messo all’asta lo “Stabilimento termale e relativo complesso aziendale avente ad oggetto sia l’attività di valorizzazione e sfruttamento delle acque termali e dei fanghi a scopo curativo e servizi connessi, sia attività ricreative di bar e discoteca, attualmente in affitto a terzi. LOTTO UNICO Tipologia Fabbricati costruiti per esigenze commerciali Categoria Immobile Commerciale Genere Immobili Indirizzo27052 Godiasco Salice Terme (PV) – Tipologia Senza incanto Data asta13/07/2021 12:30 IndirizzoVia Vincenzo Monti, 8 20121 Milano (MI) Italia Prezzo2.098.828,13 € Offerta minima1.574.121,09 Rialzo minimo50.000,00 Termine presentazione offerte12/07/2021 13:00 Modalità gara Sincrona mistaCandela01:00 Minuti

Descrizione STABILIMENTO TERMALE E RELATIVO COMPLESSO AZIENDALE avente ad oggetto sia l’attività di valorizzazione e sfruttamento delle acque termali e dei fanghi a scopo curativo e servizi connessi, sia attività ricreative di bar e discoteca, attualmente in affitto a terzi. Il Complesso Aziendale posto in vendita include le concessioni minerarie necessarie per l’estrazione delle acque, nonché tutti i beni mobili, autorizzazioni, licenze, marchi e un rilevante patrimonio immobiliare, che comprende lo Stabilimento termale, il Caffè Bagni, il Grand Hotel Terme, il secolare Parco di Salice, la Chiesa di S. Maria Nascente. La vendita senza incanto, con modalità sincrona mista, si terrà il giorno 13/07/2021 alle ore 12.30 avanti al curatore fallimentare, dottor Andrea Nannoni, presso gli uffici di Executive Services Business Centres Srl – siti in Milano, Via Vincenzo Monti n.8. Il prezzo base è posto pari ad Euro 2.098.828,13. Saranno considerate valide anche offerte presentate per valori inferiori fino ad un ¼ del prezzo base, e quindi fino ad Euro 1.574.121,09. Rilancio minino Euro 50.000,00. Per consultare le perizie e per ulteriori maggiori informazioni consultare il Portale delle Vendite Pubbliche all’indirizzo https.//portalevenditepubbliche.giustizia.it o contattare il Curatore Fallimentare dott. Andrea Nannoni al n. 02/43995584 E-mail: fallimenti@masciellonannoniassociati.it.

PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE IN MODALITÀ TELEMATICA (OFFERENTE TELEMATICO)
Le offerte telematiche dovranno essere presentate tramite il portale www.fallcoaste.it, previo collegamento e accesso gratuito al sito, selezione del lotto di interesse e versamento anticipato della cauzione e del bollo (cd. digitale, da pagarsi su pst.giustizia.it); sul sito del Gestore è presente il comando “Iscriviti alla vendita” che consente la compilazione del modulo ministeriale di presentazione dell’offerta, meglio illustrata nel manuale utente presentazione offerta telematica, consultabile dal sito internet
http://pst.giustizia.it/PST/resources/cms/documents/Manuale_utente_presentazione_Offerta_telematica_P VP.pdf.
L’utente, una volta registrato, è responsabile dei propri codici di accesso (username e password), e non potrà cederli o divulgarli a terzi, in quanto attraverso tali codici avverrà la sua identificazione nel sistema. I riferimenti inseriti in fase di registrazione al portale da parte del soggetto interessato (o successivamente modificati dallo stesso) saranno utilizzati per l’invio di tutte le comunicazioni inerenti la procedura ed è onere del soggetto registrato aggiornare tempestivamente nel proprio profilo qualsiasi variazione dell’indirizzo e-mail. L’offerta, che deve essere munita di marca da bollo telematica di € 16,00, si intende depositata nel momento
in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. Antecedente la data fissata per l’esame delle offerte. Sarà cura dell’offerente telematico provvedere ad inoltrare la propria offerta, unitamente a tutta la documentazione richiesta, entro tale termine. L’offerta telematica si intende depositata nel momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna da parte del gestore di posta elettronica certificata del Ministero della Giustizia. Il medesimo presentatore può far pervenire per ciascuna gara l’offerta di un solo soggetto. Dopo la prima, le altre offerte sono dichiarate inammissibili. La prima è quella giunta, secondo la ricevuta generata di cui sopra, in data e/o orario antecedente a tutte le altre presentate dallo stesso presentatore. Il sistema prevede che le offerte telematiche possano essere inoltrate fino alle ore 12:00 del giorno lavorativo. PER AGEVOLARE LE OPERAZIONI DI PRESENTAZIONE DELL’OFFERTA TELEMATICA È A DISPOSIZIONE UN SERVIZIO DI ASSISTENZA TELEFONICA GRATUITO AL NUMERO 035/4284671 Int. 2 dal lunedì al venerdì nei
seguenti orari: 8.30/12.00 14.00/17.30.

Articolo precedenteBroni – Il Comune potenzia la videosorveglianza. Oggi ci sono una trentina di dispositivi di ripresa dislocati in varie aree
Articolo successivoVoghera – Carmelo Pagnotta: “L’introduzione dei bidoni elettronici per il conferimento dei rifiuti solidi urbani non sempre può risultare una scelta vincente”