OLTREPÒ PAVESE – «UN PO’ DI GENTILEZZA NEI LUOGHI PUBBLICI POTREBBE ALLEVIARE LA CAPPA DI PIOMBO CREATA DAL VIRUS» Lettera al Direttore

162

“Gentile Direttore, se il virus è una bestia velenosa, la società fa di tutto per renderlo più brutto e cattivo. I pazienti dei medici di base devono starsene fuori dall’ambulatorio, all’aperto, alla pioggia, al freddo e al gelo. Si fanno code in ogni dove, sempre all’aperto, per i prelievi, alla Posta, per le bollette in posti disagiati e senza protezione. E non è raro che gli addetti ai servizi pubblici, come ad esempio quelli degli uffici postali, siano sgarbati ed intolleranti. Certi uffici, inoltre, sono stati completamente chiusi. La vecchietta deve usare il computer per comunicare con loro. In questo modo i cittadini si sentono doppiamente umiliati, dal virus e dalla società. Possibile che nessuno ponga rimedio a questo disagio? Spesso si tratta solo di organizzarsi meglio, di predisporre qualche ombrellone o gazebo. Un po’ di gentilezza sarebbe un buon costituente. Non si può continuare a vivere in un ambiente così ostile. Un po’ di gentilezza nei luoghi pubblici potrebbe alleviare la cappa di piombo creata dal virus. È chiedere troppo? Lettera Firmata – Rivanazzano Terme”

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : DIRETTORE@ILPERIODICONEWS.IT