OLTREPÒ PAVESE – VINO ADULTERATO. VERNI: “DANNO INCALCOLABILE, PRODUTTORI PRETENDANO INTERVENTO RISOLUTIVO”

70

“Ci auguriamo che sia fatta chiarezza e che non si riscontrino irregolarità, ovviamente. Certamente l’ennesimo scandalo giudiziario non può che recare un ulteriore danno, quanto meno d’immagine, alla già difficile e precaria situazione vitivinicola dell’Oltrepò. Se l’inchiesta dovesse accertare la frode, sarebbe un danno incalcolabile per l’intero settore e a pagare sarà tutto il territorio – così in un a nota stampa Simone Verni, Consigliere regionale del M5S Lombardia –Come è possibile che ancora non si sia appresa la lezione? Occorre che i produttori del territorio si ribellino a tutto ciò e pretendano un intervento risolutivo, perché non è più accettabile che l’avidità, la stupidità, la disonestà e l’illegalità di alcuni ricadano su tutti”

NOTA – QUESTO COMUNICATO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ”