OLTREPOVOGHERA RITORNA A SORRIDERE BATTENDO IL LEGNANO

61

Ci voleva il ritorno di Buglio per tornare a sorridere e fare i tre punti che mancavano, in casa, ma anche in campionato, dal 9 ottobre scorso (2-1 all’Inveruno). Se serviva, è servito. Buglio è tornato, si è inizialmente seduto in panchina, e dal 18? della ripresa, è tornato in campo. Il pubblico del Parisi (che gi? l’aveva acclamato e applaudito al momento del riscaldamento), si è alzato in piedi ad attribuirgli il giusto e doveroso tributo. Buglio ci è voluto anche lui, ma sono stati altri i fattori che hanno determinato il ritorno al successo dell’OltrepoVoghera e quei tre punti che tardavano sulla ruota di Voghera da un mese e quattro giorni per l’esattezza.

Ci hanno messo un tempo l’OltrepoVoghera, prima di capitalizzare. Ci è voluto un guizzo del giovane Alexandru Sabau (classe 1998), al primo gol ufficiale nella sua seconda stagione, con la maglia dell’OltrepoVoghera.

Una rete nata da un passaggio in mezzo all’area di Pitaressi a cercare Romano, il quale ha costruito con un movimento tipico del gioco del basket, lo spazio, la corsia, nella quale Sabau si è infilato e tirato con il sinistro quasi al volo. Un pallone che si è indirizzato nell’angolo alla sinistra dell’estremo difensore di colore del Legnano.

Squadra mai arrendevole e che ha provato, con grande determinazione e cuore, a primo non prenderle, ma anche di proporsi in avanti, alla ricerca di un gol che l’avrebbe messa meglio dinnanzi all’avversario. A dire la verit? non stati tanti i pericoli corsi da Cizza, anche se il brivido c’è stato. Quando il neo entrato Hazah, di testa, ha colpito il palo alla sua destra (sarebbe stato l’eventuale 1-1).

Va aggiunto che l’OltrepoVoghera, trovato il gol, si è sciolto, ha giocato con più tranquillit? , ha imbastito azioni più efficaci e ha trovato più di un’occasione per fare il 2-0 e di conseguenza chiudere le ostilit? . Con il Legnano però, al di la di aver ritrovato Coccu dopo l’infortunio e aver schierato l’esperto Buglio in mezzo al campo nel 4-4-1-1, l’OltrepoVoghera aveva necessariamente bisogno di ottenere i tre punti e proseguire con la striscia positiva ripresa una settimana prima in quel di Pinerolo. Ora però bisogna proseguire nell’intento.

?

*************************

CRONACA PRIMO TEMPO _ Ancora l’infermeria a dettare le regole ma c’è un Buglio in più. In settimana è tornato, da Viareggio, il centrocampista Angelo Buglio. Lo scorso anno faro del centrocampo. L’OltrepoVoghera riaccende le luci.

Mister Fasce rinuncia ancora a Panigada, D’Aniello, Cleur, Margaglio (infortunati) e Zemide (squalificato). Recupera invece Coccu, dopo il ko (botta) patito a Bra, e Battistotti dalla squalifica.

Avversario del giorno il Legnano, che l’OltrepoVoghera ritrova dopo tre anni.

L’OltrepoVoghera conferma il 4-4-1-1 di Pinerolo, con il rientro di Battistotti in difesa (esterno destro) e il ritorno di Coccu (esterno destro di centrocampo). Per il resto sono confermati quelli gi? visti in Piemonte. Legnano con il 4-3-1-2.

Gara di studio e molto giocata a centrocampo in fase di avvio.

15′

Cross di Tomat dalla sinistra, colpo di testa di Romano tra le braccia di Houehou.

24′

Armato in area calcia con il sinistro, Cizza costretti in due tempi nell’intervento per fermare definitivamente la conclusione.

34′

Punizione di Larai da fuori area, palla a spiovere sul secondo palo, si avventa Rovrena e poi Ibe, pallone fuori di un soffio. Rimane però a terra Tomat infortunato e si riparte con una rimessa con i piedi dal fondo.

37′

Battistotti dal fondo destra crossa in area, la palla assume una strana traiettoria, esce ma prima tocca la parte alta della rete oltre la traversa, dando l’illusione ottica del gol.

45′

Concesso un solo minuto di recupero. Squadre negli spogliatoi sul nulla di fatto. Primo tempo assai povero di emozioni e dai ritmi piuttosto bassi.

****************************

CRONACA SECONDO TEMPO _ Squadre immutate. Si riparte.

5′

La partita si sblocca e l”OltrepoVoghera va in vantaggio. Pitaressi mette palla dentro l’area, Romano fa un movimento con il corpo a disorientare Rondelli, da dietro sbuca Sabau che con il sinistro calcia basso nell’angolo più lontano. Rossoneri in avanti per 1-0.

15′

Armato in area e dal fondo pallone in mezzo per il neo entrato Hazah che conclude debole e in maniera un po’ strozzata dalle parti di Cizza.

16′

Battagliarin da fuori area calcia in diagonale e pallone che esce di poco alla destra di Houehou.

18′

Esce Battagliarin, entra Buglio. Boato del Parisi per il ritorno in campo del centrocampista viareggino.

26′

Sfiora il pari il Legnano. Cross in area di Laraia, colpo di testa di Azah, Cizza vola, la palla lo supera e coglie il palo alla sua destra, tornando poi in campo. Brivido.

41′

Doria in area per Romano che lascia sfilare e calcia in diagonale a colpo sicuro, palla che invece termina sul fondo. L’OltrepoVoghera manca un po’ clamorosamente il 2-0.

45′

Concessi 4′ di recupero.

Il Legnano ci prova ancora mandando più palloni possibili dentro l’area di rigore avversaria. L’OltrepoVoghera e non perde la testa, portando a casa i tre punti che mancavano da più di quattro settimane,

TABELLINO

OLTREPOVOGHERA-LEGNANO / 1-0 (primo tempo, 0-0)

RETI: 5′ st Sabau (OV).

OLTREPOVOGHERA (4-4-1-1): Cizza; Battistotti, Di Placido, Colombo, Tomat; Coccu, Battagliarin (18′ st Buglio), Chimenti, Sabau (35′ st Doria); Pitarresi; Romano. A disp.: Paioli, Hajrullai, Monopoli, Dagnoni, Brega, Rizzo, Dapoto. All.: Fasce

LEGNANO (4-3-1-2): Houehou; Ortolani, Mele, Rondelli, Paroni; Bolis (11′ st Hazah), Rovrena, Scampini (39′ st Grandi); Laraia; Armato, Ibe (34′ st Marcolini). A disp.: Caloni, Lucente, Balconi, Buongiorno, Bianchi, Adici. All.: Salvigni.

ARBITRO: De Girolamo di Avellino (assistenti Ammirata di Conegliano e Franco di Padova).

RECUPERI: 1′ pt; 4′ st.

ESPULSI: nessuno.

AMMONITI: 35’ pt Di Placido (OV), 17′ st Rondelli (L), 20′ st Buglio (OV), 31′ st Cizza (OV).

ANGOLI: 4 (OV); 2 (L).

NOTE: giornata nuvolosa, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 500 circa, con rappresentanza ospite.

Articolo precedentePASTA AL FORNO: 5 ERRORI CHE FACCIAMO SPESSO
Articolo successivoPAVIA IN FESTA CON IL VERO CIOCCOLATO ARTIGIANALE