PER GLI APPASSIONATI DELLA BUONA TAVOLA “Cheap But Chic!” DI GABRIELLA DRAGHI

73

La rubrica per gli appassionati della Buona Tavola che amano piatti golosi, d’immagine ed al costo massimo di € 3,00!!! Cipolla Ripiena con uova di quaglia?

Per il battesimo della Rubrica, ho deciso d’iniziare con un antipasto davvero speciale, semplice ma al contempo estremamente d’impatto visivo e delizioso al palato! La “Cipolla ripiena” proviene dalla stretta tradizione contadina delle nostre Terre oltrepadane, anche se, essendo proprio l’Oltrepo terra di confine tra quattro regioni, darne una provenienza certa è impresa alquanto ardua… Ma di certo, nella zona vogherese, è sempre stata presente. E’ un piatto semplicissimo da preparare, bello da presentare e molto soddisfacente all’appetito!

Ingredienti per 2 persone?

2 cipolle dorate di Voghera

2 uova di quaglia

3 cucchiai di latte

3 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato

olioextravergine d’oliva

sale e pepe

sale grosso

Come si prepara?

Dobbiamo coprire con il sale grosso il fondo di una piccola teglia da forno, adagiarvi le cipolle dorate senza sbucciarle, ricoprirle con il sale e cuocerle in forno caldo a 180°C per 45 minuti.

Toglierle quindi dal forno, eliminare il sale e farle raffreddare. Poi tagliamo la calotta delle cipolle e, con un cucchiaio, le svuotiamo. Quindi, dobbiamo tritare la polpa estratta e rosolarla in una padella con un cucchiaio d’olio a fuoco lento, aggiungendo il latte fino a che diventi morbida.Allora frulliamo la polpa aggiungendo il parmigiano ed un pizzico di sale.

Riempiremo ora l’involucro delle cipolle precedentemente svuotate con il composto ottenuto, e romperemo un uovo di quaglia su ogni cipolla.Per finire, condiamo con un filo d’olio e pepe macinato, mettiamo a cuocere le nostre cipolle ancora in forno caldo a 200°C per 3 minuti (questo serve per rassodare l’albume), ed il nostro antipasto contadino è pronto!

Mi raccomando: servire in tavola ogni cipolla con la sua calottina!

Articolo precedenteSTRADELLA – PIERGIORGIO MAGGI CONVOCA UNA RIUNIONE CON I SINDACI E LE ASSOCIAZIONI PER VALUTARE GLI SCENARI FUTURI RELATIVI ALLA CANTINA “LA VERSA”
Articolo successivoAUTO STORICHE: RIEVOCATA LA BOBBIO PENICE