PIZZALE – LA FESTA PATRONALE DI PORANA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

128

Si avvicina Domenica 27 Settembre, che nel borgo di Porana di Pizzale significa la festa del patrono, S. Crispino Vescovo. Quest’anno sarà una festa necessariamente ridimensionata, a causa dell’emergenza coronavirus ancora in atto sino a metà Ottobre. Dunque i volontari di Associazione Porana Eventi, nel rispetto delle norme anticovid e del decreto aggiornato della Presidenza del Consiglio (Dpcm), non potranno dare vita alla solita parata di bande con processione, concerto, momenti enogastronomici e allestimento dei mercatini, giro con cavalli e gara di mountain bike per bimbi. Tutto questo per evitare assembramenti ed ulteriori contagi, vista la nuova impennata di positivi post vacanze. “Quest’anno – spiegano gli organizzatori – anche nei paesi del circondario sono state annullate molte feste e sagre, i problemi organizzativi e le responsabilità sono notevoli e le regole sono troppo rigide da far rispettare a persone che sono poco avvezze ai protocolli del governo e delle regioni, su consiglio del comitato medico-scientifico istituito fin dall’inizio della pandemia. Dunque il patrono S. Crispino verrà celebrato al meglio con la funzione Domenica 27 Settembre alle ore 9 in Chiesa (e Ufficio Defunti Lunedì 28 ore 21), sempre in una Chiesa che può ospitare al massimo 40 persone per applicare le norme di distanziamento (per questo le funzioni vengono ancora trasmesse in diretta sul sito porana.it e pagina Facebook). Grazie alla disponibilità della famiglia Meroni potremo dare vita a tre visite guidate alle ore 15-16-17 nel Parco che circonda la Villa e la Chiesa (parco aperto tutto il pomeriggio per una bella passeggiata, ben distanziati, dalle 14 alle 19). Al posto delle bande quest’anno abbiamo pensato, per rimanere a tema, ad un concerto dedicato a tutte le vittime del coronavirus e un ringraziamento a tutto il personale sanitario: gli Amici della Lirica dell’Oltrepo, accompagnati al pianoforte da Paola Barbieri e al violino da Luca Torciani e Maria Grazia Guerra, ci aiuteranno a dare vita all’evento spaziando da arie liriche all’operetta, temi da film e da musical”. Il concerto inizierà alle 16 e sarà preceduto dalla preghiera comunitaria e dalla benedizione con la reliquia di S. Crispino (tutti dovranno entrare e prendere posto nel giardinetto della casa canonica entro le 15,30, non più tardi, per problemi organizzativi). Nell’intervallo del concerto verranno anche assegnate le “Benemerenze di S. Crispino 2020” dal nuovo sindaco (che verrà eletto Domenica 20) e premiate le poesie del concorso “Il Sabato del Villaggio 2020 versione Covid”. A proposito, c’è ancora tempo per inviare le poesie: il tema quest’anno è legato alle sensazioni vissute da ciascuno di noi in occasione delle varie fasi dell’emergenza coronavirus. Si potrà dunque raccontare come è stata la vita nei borghi in questo periodo di “lockdown”, chiusi in casa, in una situazione surreale, con tante persone che si sono malate, con tanti amici e parenti che purtroppo non ce l’hanno fatta. Ecco, sarà possibile ricordare anche loro in queste poesie del “Sabato del Villaggio – edizione speciale coronavirus”. Le poesie vanno inviate complete di nome, cognome, indirizzo, telefono e una breve descrizione, alla redazione di “Agenzia CreativaMente”, via Roma 76 – 27053 – Lungavilla (PV). Oppure via mail a info@agenziacreativamente.it.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT