RICCARDO CANZIAN BALZA IN TESTA AL TROFEO TWINGO R1 – 4 OLTREPADANI AL RALLY DI ROMA CAPITALE

66

Umberto Scandola e Guido D’Amore sono stati incoronati “re di Roma” al termine del 4° Rally della Capitale. Con la conquista di un primo e un secondo posto nelle due gare del Rally di Roma Capitale, la Coppia di ? KODA Italia si rilancia nel Campionato Italiano Rally con una Fabia R5 pronta a giocarsi il titolo a un round dal termine della stagione. Come tutte le gare del Campionato italiano Rally 2016 anche l’appuntamento capitolino non è stato facile, ma con grande determinazione e una vettura che ha sempre garantito prestazioni eccellenti, è arrivata la quarta vittoria dell’anno. Nella gara romana erano presenti anche quattro rallysti oltrepadani: Daniele Mangiarotti e Silvia Gallotti, rispettivamente co-piloti di Giuseppe Testa e Andrea Mazzocchi, entrambi impegnati nel campionato italiano Junior, e l’equipaggio composto da Riccardo Canzian e Matteo Nobili impegnati nel Trofeo Twingo R1. Nello Junior, Marco Pollara e Giuseppe Princiotto su Peugeot 208 R2 curata dal Team Munaretto, hanno costretto i leader di campionato, Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti con la 208 ufficiale, ad accontentarsi del secondo gradino del podio, mentre Silvia Gallotti, alle note di Mazzocchi si è classificata al quarto posto finale. Ora per il tricolore, tutto è da giocare al Rally due Valli, a Verona nel week end del 16 ottobre. CLASSIFICA PILOTI CIR JUNIOR: Testa 82,25 pt; Pollara 72,25; Calvi 42,5; Bernardi 33; Mazzocchi 35,50. Anche il Trofeo Twingo R1, alla sua prima edizione, verr? deciso in occasione del 14° Rally Due Valli, a Verona, prova conclusiva della stagione. Se infatti alla vigilia Emanuele Rosso, affiancato da Maurizio Torlasco, si presentava al comando della classifica, durante il rally laziale ha dovuto lasciare strada al rimontante (in quanto è entrato nel campionato a giochi gi? iniziati) driver di Broni, , Riccardo Canzian, con Matteo Nobili al suo fianco, balzato così al comando della classifica assoluta con appena due lunghezze di vantaggio sul rivale. A chiudere il podio Deborah Sartori che, navigata dalla esperta Giancarla Guzzi, estremamente soddisfatta dell’esperienza fatta e del risultato. Ma al di l? dei risvolti sportivi di una gara molto combattuta fino alla fine, che ha visto il pilota Skoda avere la meglio sulla Peugeot di Andreucci e sulla Ford del leader Basso, la sesta tappa del Campionato Italiano è riuscita a portare un grande show nel cuore dell’Urbe. Decine di migliaia di persone hanno assistito nei tre giorni di gara alle prove spettacolo sotto il Colosseo Quadrato ed alle prove speciali sulle strade laziali.

Articolo precedente“TRA UN CINGHIALE MORTO ED UN ESSERE UMANO MORTO…” ci scrive il Signor Riccardo di Casteggio
Articolo successivoTUMORI, COSÌ SI MUOVE IL CANCRO: LO STRESS GUIDA L’ESODO