ROCCA SUSELLA – “INTERPELLANZA SUL REDDITO DI CITTADINANZA PER EVITARE SPRECHI”

462

“Quanti sono i residenti nel comune che hanno visto accogliere la domanda per beneficiare del Reddito di cittadinanza? – È Massimo Antoninetti, capogruppo di Avanti Rocca Susella, a chiederlo nell’interpellanza presentata nei giorni scorsi con l’obiettivo di verificare la sottoscrizione del patto per l’inclusione sociale da parte dell’amministrazione comunale – Come previsto dalla normativa – si legge in una nota diffusa da Antoninetti – i beneficiari del reddito di cittadinanza sono tenuti ad offrire la propria disponibilità per la partecipazione a progetti a titolarità dei Comuni, utili alla collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale, formativo e di tutela dei beni comuni per otto ore a settimana. “Si tratta di un obbligo che i beneficiari del reddito di cittadinanza sono chiamati a rispettare. E’ dunque prioritario – continua – che l’amministrazione comunale individui le esigenze del territorio e le attività a cui destinare i lavoratori socialmente utili e di pubblica utilità. A nostro parere – conclude Antoninetti – sarebbe possibile adibire i destinatari del Reddito di cittadinanza per attività ecologiche e ambientali, i Progetti Utili per la Collettività (PUC) al fine poi di puntare a un inserimento definitivo e prolungato nel mondo del lavoro e risolvere alla radice le difficoltà di queste famiglie”.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS E LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT 

Articolo precedenteVOGHERA – LEGAMBIENTE VOGHERA-OLTREPÒ SCRIVE AD AFFRONTI ED ALLA GARLASCHELLI
Articolo successivoBRONI – AMIANTO E SALUTE PUBBLICA, LO STATO DELL’ARTE: “BONIFICARE TUTTO IL TERRITORIO”