SALICE TERME – “QUANDO IL POSTINO SI CREDE UN RALLYSTA” Lettera al Direttore

424

“Gentili concittadini, è capitato solo a me oppure anche da voi la posta arriva non con una panda bianca ma con una panda in assetto da rally? Velocità sostenuta, sgommate, partenze “incazzate” sportelli aperti in mezzo alla strada e poi con la neve degli ultimi giorni non ci siamo fatti mancare neanche l’uso del freno a mano… Questo è il postino che serve la mia zona, a cui i diversi residenti, me compreso, hanno detto gentilmente di andare piano, che ci sono bambini che potrebbero attraversare la strada, ma a quanto pare il nostro postino non vuole consegnare la posta, da grande voleva fare il rallysta. Quello che mi lascia più basita è come in certi settori pubblici e Poste Italiane ne è un esempio, del resto anche le impiegate sul cartellino identificativo non hanno nome e cognome ma un numero – dove per esporre un problema devi chiedere al responsabile, che deve chiedere al direttore di filiale che a sua volta deve chiedere al capo area e poi forse a qualcuno tale segnalazione arriverà. Poi non cadiamo dal pero se qualche cittadino – un giorno – spiegherà di persona al promettente rallysta che ha sbagliato lavoro! Lettera Firmata – Salice Terme”

INVIATE LE VOSTRE LETTERE INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : DIRETTORE@ILPERIODICONEWS.IT 

Articolo precedenteOLTREPÒ PAVESE: SESSO & POLITICA, LETTERE ANONIME E CENSORI
Articolo successivoCASTEGGIO – ALLA SCOPERTA DEL MUSEO CHE NON SI “ARRENDE”