SANTA MARGHERITA DI STAFFORA – VALLE STAFFORA – SULLE ALI DELLO SPORT

90

In tempo di Covid-19 lo sport è diventato un desiderio vivissimo per tutti, grandi e piccini, una delle poche occasioni per ritrovare il gusto della libertà e volarsene via. L’Associazione Pian del Poggio Bike &Sky e l’Associazione Famigliare Nova Cana A.P.S., grazie al progetto Sulle Ali dello Sport cofinanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia, sono riuscite a mettere a disposizione dei più piccoli e delle loro famiglie una bellissima dote di opportunità sportive , grazie al parco di attrezzi acquistati.
Si è cominciato dai bimbi e famiglie del Comune di Santa Margherita di Staffora, partner del progetto, che ha potuto acquistare gli attrezzi da affidare alla associazioni delle piccole frazioni e andare incontro alle esigenze dei bambini e dei ragazzi per la pratica della attività sportiva all’aperto. Dopo aver vissuto in diretta con gli allenatori l’esperienza sportiva, ora i bimbi possono ritrovare spazi attrezzati vicino a loro; a Cignolo: porte da calcio e palloni, a Cegni: canestri mini basket, rete pallavolo e calcio per il campetto con palloni annessi; a Casale reti nuove per le porte da calcetto, palloni da pallavolo e calcio; Casanova Destra porte per il campetto; a Massinigo una rete completa di supporto per la pallavolo. Appena sarà possibile tutti gli attrezzi saranno mesi in opera, disponibili per ritrovare la gioia del movimento dell’amicizia. Ma anche le palestre delle piccole scuole facenti capo all’Istituto Comprensivo P. Ferrari di Varzi sono state completate e rese funzionali e attraenti, grazie all’impegno della Scuola che ha saputo ben organizzarsi e partecipare al progetto in modo concreto. Oltre alle attività sportive, ha organizzato un corso on-line con
docenti esperti di mobilità e natura rivolto agli insegnanti dalla materna alle medie. La formazione a distanza ha funzionato perfettamente, grazie all’organizzazione dei docenti e speriamo ora di poter sperimentare anche dal vivo queste buone pratiche.
Il progetto ha coinvolto anche coloro che più di tutti hanno sofferto questi mesi di isolamento, lontani dagli affetti, da quelle piccole abitudini che costituiscono la certezza del quotidiano. Gli ospiti della Comunità ANFASS di Stradella da pochi giorni possono allenarsi su una cyclette nuova fiammante ed arrivare così in forma ai prossimi appuntamenti all’aperto nei centri C.S.E e C.D.D gestiti da ANFASS Broni-Stradella e Cooperativa Sociale Gianni Pietra . “E’ stato impegnativo portare avanti un progetto dedicato allo sport in piena pandemia – ci spiega Alessandro Custolari, presidente della A.S.D. Pian del Poggio Bike&sKy – abbiamo alternato giornate estive ricche di esperienze ad attività a distanza, ma credo che siamo riusciti a vivere questo tempo anche come preparazione ad un tempo migliore, in cui lo sport davvero ci farà ritrovare il gusto dello stare insieme nei bellissimi ambienti della nostra montagna. Tutto questo grazie a Fondazione Cariplo, a Regione Lombardia ed ai nostri partner.””

NOTA – QUESTO COMUNICATO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ”

Articolo precedenteSTRADELLA – CONTRIBUTI PER RIMOZIONE AMIANTO: IN FASE DI PRESENTAZIONE LE DOMANDE DEI PRIVATI
Articolo successivoOLTREPÒ PAVESE – IN 8 FARMACIE TEST RAPIDO E GRATUITO PER GLI STUDENTI