STRADELLA – BRONI – IL 30 OTTOBRE RIAPRE OSTERICIA E GINECOLOGIA

110

Countdown per la riapertura del reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Stradella, il 30 ottobre infatti torna operativo il punto nascite. Un risultato soddisfacente per il territorio che a gran voce in questi mesi aveva “preteso” la riapertura del reparto che nel periodo di apertura da gennaio a marzo aveva visto 70 nascite. Rimane l’incognita del personale: al momento sono state assunte 4 ostetriche con contratto a tempo determinato di 6 mesi rinnovabile, mentre per quanto riguarda gli anestesisti e i rianimatori gli stessi verranno “prestati” al presidio di Stradella dall’Ospedale di Voghera e dal Policlinico San Matteo.

Ed è proprio su questo punto, sulla mancanza di personale che  il sindacato Anaao – Assomed Lombardia – il sindacato a cui fanno capo i dirigenti medici della regione  –  aveva espresso qualche tempo fa le proprie perplessità, proponendo di potenziare un unico hub per le nascite, nello specifico quello di Voghera, a discapito del reparto di Ostetricia -Ginecologia dell’ospedale  di Stradella. Secondo il sindacato la struttura di Stradella non presenta oggi, ma neppure prima dell’emergenza sanitaria, i requisiti minimi necessari per il numero di parti, inoltre la carenza di organico ha “obbligato” l’ospedale ad appoggiarsi a medici esterni, questo implica una dispersione di professionalità e di risorse su più reparti e in diversi ospedali. La creazione di un unico punto nascite escluderebbe tutte queste problematiche e garantirebbe – sempre secondo il sindacato –  un’assistenza dedicata con massimi standard di sicurezza e professionalità. L’ultima parola spetta all’ASST che per ora, si appresta a riaprire il reparto di Ostetrica –Ginecologia dopo quasi 8 mesi di stop.

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT