Stradella: contributi alle Associazioni

41

Il Comune di Stradella ha stanziato contributi per sostenere le attività e le organizzazioni in ambito sociale. Con questo obiettivo sono state individuate le risorse per promuovere l’opera meritoria di diversi soggetti associativi che lavorano sul territorio stradellino e che costituiscono il primo approdo per tanti bisognosi. Spiega il Vice Sindaco Dino Di Michele:”Abbiamo voluto realizzare un’azione che possa andare in una duplice direzione: da un lato sostenere con un contributo l’impegno quotidiano che le associazioni territoriali del settore sociale svolgono, dall’altro riconoscere la giusta importanza alle progettualità che le diverse associazioni mettono in campo con grande altruismo e spirito di iniziativa, sostenendo le persone che ne hanno necessità”. La prima associazione che riceverà un contributo è Pane Quotidiano, un’associazione legata alla Caritas parrocchiale e con gestione parrocchiale. Tale associazione aiuta, grazie ad una modalità particolarmente delicata e sensibile, le fasce più bisognose di cittadini, distribuendo un pacco mensile con beni di prima necessità, ma anche elargendo settimanalmente generi alimentari che hanno una scadenza più ravvicinata. Un’altra istituzione che riceverà un contributo è l’Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale). Quest’anno ricorrono i 50 anni della ANFFAS Sezione di Stradella, che gestisce una casa-famiglia e ha in costruzione un nuovo immobile dedicato a coloro che ne hanno necessità ma che sono autonomi. Questa struttura, che si chiamerà “Vita Indipendente”, rivestirà una grande importanza per il territorio, tenuto anche conto del fatto che sono presenti a Stradella strutture, gestite direttamente dal Comune, per le diverse disabilità, con cui l’Anffas cittadina collabora in maniera molto stretta. È previsto un ulteriore contributo da destinarsi all’associazione Amici di Teo, che fa opera di sensibilizzazione conoscitiva del disagio legato alla disabilità, in particolare dei ragazzi con autismo. Il Comune di Stradella ha creato una sinergia con l’associazione e ha la volontà di sostenere anche le diverse progettualità, nell’ottica di non porre confine per l’aiuto.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteVoghera: Toys Center aiuta le scuole del Comune
Articolo successivoVoghera: “Nessuno ha impedito ai giornalisti di raccontare i lavori del Consiglio comunale di Voghera”