Stradella – Il Tiro a segno conquista due titoli regionali con Zuffada e la giovane Battaglia

380

Presso gli impianti del poligono di Milano si sono conclusi i campionati regionali di tiro a segno, manifestazione che oltre ad
assegnare i titoli di campione regionale nelle varie categorie e specialità, era valida come quinta prova di qualificazione ai
campionati italiani che si terranno presso lo stesso impianto nei giorni dal 16 al 19 settembre per le categorie giovanili e, dal 30
settembre al 3 ottobre, per le categorie senior e para. Sono stati tre i podi conquistati dai tiratori della sezione di Stradella: con il
veterano Claudio Zuffada che si è imposto prima nella specialità olimpica della Carabina a metri 10 e, conquistando poi, la
medaglia di bronzo nella Carabina a terra sulla distanza dei 50 metri.
Se per Zuffada questo titolo è l’ennesimo successo di una carriera sportiva che dura da quasi cinquant’anni, va segnalato l’exploit
della quindicenne Beatrice Battaglia che, dopo appena più di sei mesi trascorsi dall’inizio dell’attività di tiro, è riuscita ad imporsi,
sempre nella Carabina a metri 10 Ragazzi. Altro buon risultato tecnico è stato ottenuto da Sabrina Campaniello nella categoria
juniores donne. Le due giovani promesse del tiro a segno oltrepadano, sono il frutto sbocciato dal corso “giovani” partito
presso la sezione di Stradella nel mese di luglio 2019. Nonostante i problemi creati dal Covid che, ha bloccato l’attività per alcune
settimane, i tiratori stradellini hanno saputo monetizzare al massimo le riunioni di allenamento per poi esprimersi ad ottimo
livello nelle cinque gare federali in programma. Al momento infatti risultano qualificati per la finale dei campionati italiani, nelle rispettive categorie, entrambi i neocampioni regionali Battaglia e Zuffada.

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteBroni – Lavori pagati due volte, il Tribunale condanna l’impresa edile a versare al Comune circa 48mila euro
Articolo successivoOltrepò Pavese – Sono oltre 2.450 le firme raccolte in due settimane per dire “no” alla Six Days Enduro (ISDE)