Stradella – “Nidi Gratis” è un aiuto concreto per chi ha bambini piccoli

166

“Il Comune di Stradella anche quest’anno intende sostenere le famiglie con bambini piccoli che frequentano nidi e micro nidi. La Giunta – informa il Comune con una nota stampa – ha infatti deliberato l’adesione alla misura di Regione Lombardia “Nidi gratis”  che ha l’obiettivo di contribuire all’abbattimento dei costi della retta per la frequenza dei nidi e micro-nidi pubblici o privati in convenzione con il Comune. Questa agevolazione si integra con l’abbattimento delle rette degli asili nidi già riconosciuto dai Comuni. Spiega Dino Di Michele, Vice Sindaco e assessore alle politiche sociali: ” Il Comune sostiene le famiglie; la possibilità di partecipare alla misura “Nidi Gratis” è un aiuto concreto per chi ha bambini piccoli, deve recarsi al lavoro e spesso si trova in difficoltà con costi  alti da sostenere. L’asilo nido è un servizio socio educativo importante  anche per  favorire la crescita dei bambini più piccoli, offrendo opportunità e stimoli che consentono la costruzione dell’identità, dell’autonomia e l’interazione con altri bambini e adulti. Abbiamo a cuore il futuro dei cittadini più giovani e le loro famiglie.” La misura prevede un contributo per le famiglie che copra la quota di retta mensile che eccede l’importo rimborsabile da INPS. Il contributo viene erogato direttamente ai Comuni che hanno aderito. Per accedere alla misura la famiglia non ha l’obbligo di richiedere anche il bonus “Asilo Nido” dell’INPS ma in questo caso non avrà l’azzeramento della retta. Per avere l’azzeramento della retta la famiglia deve infatti richiedere sia il bonus “Asilo Nido” dell’INPS sia accedere alla misura “Nidi gratis” di Regione Lombardia. Gli uffici del settore dei servizi sociali sono a disposizione per le informazioni; sul sito del comune di Stradella www.stradella.comune.pv.it si possono trovare le notizie utili.”

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteVarzi – “Coltivo la patata di Pietragavina, una varietà che sarebbe andata persa”
Articolo successivoSanta Margherita di Staffora – Il Comune si rifà il look, tanti interventi su quasi tutte le frazioni