STRADELLA – PATTO SOCIALE DI CITTADINANZA ATTIVA: CONTRIBUTO AD OGNI BENEFICIARIO DI € 200 MENSILI, PER UN TOTALE MASSIMO DI SEI MESI

243

Sostegno al reddito e promozione dell’inclusione sociale per una cittadinanza attiva, Con misura il Comune di Stradella intende realizzare una forma di sostegno al reddito e di contrasto alle situazioni di   difficoltà   economica  dei  nuclei  familiari accompagnata  all’attivazione  di  un  Patto  Sociale  di Cittadinanza Attiva condiviso tra il servizio sociale e il cittadino. Il contributo economico riconosciuto ad ogni beneficiario è di € 200,00 mensili, per un totale massimo di sei mesi (quindi per un importo massimo di € 1.200,00). Il progetto verrà realizzato tramite la sottoscrizione di un Patto Sociale di Cittadinanza Attiva tra il beneficiario, il Comune, e in fase sperimentale, la Parrocchia SS.Nabore e Felice di Stradella. I beneficiari saranno individuati sulla base delle risorse disponibili. La sottoscrizione e il rispetto del Patto Sociale di Cittadinanza Attiva è condizione per l’erogazione del beneficio. Ecco a chi rivolgersi: Ufficio Via Marconi, 35 27049 Stradella (PV)
0385249265, comune.stradella@pec.regione.lombardia.it, elena.barbarini@comune.stradella.pv.it, raffaella.castelli@comune.stradella.pv.it

Questo è il testo dell’avviso pubblico: Vista la Deliberazione di Giunta Comunale n. 245 del 25/11/2019, avente oggetto “Approvazione Progetto Reciprocità: Sostegno al reddito e promozione dell’inclusione sociale per una cittadinanza attiva” e in esecuzione della Deliberazione di Giunta Comunale n 207 del 16/11/2020 emana il presente Avviso Pubblico rivolto ai cittadini residenti nel Comune di Stradella, volto all’accesso agli interventi economici previsti dal Progetto Reciprocità: Sostegno al reddito e promozione dell’inclusione sociale per una cittadinanza attiva” attraverso l’attivazione di “Patti Sociali di cittadinanza attiva”, per contrastare situazioni di grave difficoltà economica e della ricaduta di tale situazione sui nuclei famigliari più esposti al rischio di esclusione sociale. Richiamata la Determinazione n. 70/270 del 23/04/2021 ad oggetto: “Progetto Reciprocità: sostegno al reddito e promozione dell’inclusione sociale per una cittadinanza attiva – provvedimenti”
ART. 1 – FINALITÀ E OGGETTO
Con la presente misura si intende realizzare una forma di sostegno al reddito e di contrasto alle situazioni di difficoltà economica dei nuclei familiari accompagnata all’attivazione di un Patto Sociale di Cittadinanza Attiva condiviso tra il servizio sociale e il cittadino.
Il contributo economico riconosciuto ad ogni beneficiario è di € 200,00 mensili, per un totale massimo di sei mesi (quindi per un importo massimo di € 1.200,00), Il progetto verrà realizzato tramite la sottoscrizione di un Patto Sociale di Cittadinanza Attiva tra il
beneficiario, il Comune, e in fase sperimentale, la Parrocchia SS. Nabore e Felice di Stradella. I beneficiari saranno individuati sulla base delle risorse disponibili. La sottoscrizione e il rispetto del Patto Sociale di Cittadinanza Attiva è condizione per l’erogazione del
beneficio.
ART. 2 – RISORSE STANZIATE Le risorse destinate alla presente progettualità sono pari a € 7.500,00
ART. 3 – REQUISITI D’ACCESSO AL BENEFICIO ECONOMICO Possono presentare la domanda di contributo coloro che risultino in possesso dei seguenti requisiti:

  • residenza nel Comune, da almeno 3 anni alla data di approvazione dell’avviso; alla data della presentazione della domanda
  • stato di disoccupazione attestata dalla Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro, sottoscritta presso un Centro per l’Impiego con ISEE non superiore ad € 14.500,00;
  • stato di cassa integrazione o stato di mobilità disposto nei riguardi di almeno un componente del nucleo familiare con ISEE non superiore ad € 14.500,00;
  • pensionati con dichiarazione ISEE non superiore a € 5.900,00 Sarà possibile presentare l’ISEE corrente. Per i soggetti che, avendo perso il lavoro, formulano la domanda di accesso ai benefici sono richieste le ulteriori seguenti condizioni:
     essere iscritti come disoccupati ai centri per l’impiego;
     essere privi, al momento di presentazione della domanda, di un qualsiasi lavoro;
    Le sopraccitate condizioni devono essere debitamente documentate mediante la produzione di dichiarazioni e documentazioni che ne attestino la sussistenza, pena l’inammissibilità della domanda. Per ogni nucleo familiare, nel caso di nuclei familiari in cui più componenti siano nelle condizioni di candidarsi come beneficiari del provvedimento, potrà essere, di norma, accolta un’unica domanda di contributo.
    ART. 3 – CRITERI PER L’INDIVIDUAZIONE DEI BENEFICIARI E MODALITA’ DI VALUTAZIONE L’Ufficio Interventi Sociali del Comune di Stradella provvederà ad individuare i beneficiari, previa istruttoria e verifica dei requisiti, in ordine a criteri riconducibili a due aree, relative rispettivamente a condizioni economiche e a condizioni sociali come di seguito specificate:
  • Condizioni economiche: Isee del nucleo familiare
  • Condizioni sociali: composizione nucleo familiare, condizione di inoccupazione/disoccupazione, età anagrafica, presenza di figli a carico, condizione abitativa etc Verrà costituita una commissione (composta dal Responsabile del Servizio ASAE e da un’Assistente Sociale) che esaminerà le domande pervenute in ordine di arrivo e procederà ad un colloquio motivazionale al fine di individuare i soggetti ammessi al progetto, considerando quale elemento di precedenza le seguenti situazioni:
    a) situazione di inoccupazione/disoccupazione in soggetti privi di precedenti significative esperienze lavorative;
    b) maggior periodo di disoccupazione (calcolato in base alla data di iscrizione al centro per l’impiego);
    c) famiglie monoreddito con presenza di figli minori;
    d) presenza nel nucleo familiare di soggetti disabili;
    e) soggetti con età superiore ai 50 anni e quindi a rischio di maggiore difficoltà a una ricollocazione lavorativa;
    f) assenza di rete parentale tenuta agli alimenti (art 433 c.c.)
    g) condizione abitativa.
    La mancata presentazione, senza giustificato motivo, al colloquio di cui sopra comporta l’esclusione dall’accesso al presente beneficio.
    Verranno ammessi con priorità i richiedenti che non hanno beneficiato in passato della presente progettualità.
    Le richieste verranno accettate ed esaminate della commissione fino ad esaurimento del budget assegnato alla misura.
    ART. 4 – PATTO SOCIALE E SOTTOSCRIZIONE Il richiedente ammesso al beneficio economico si impegna nell’attuazione di un programma di azioni per l’inclusione attiva, il Patto Sociale di Cittadinanza Attiva, che deve essere formalmente sottoscritto tra le parti, pena la perdita del beneficio. Il Patto prevede una serie di azioni dettagliate che il beneficiario deve compiere nel periodo di erogazione del beneficio economico e che sono modulate sulla base delle sue caratteristiche, definendo anche la durata del medesimo progetto che non può essere superiore a 6 mesi. Il Patto Sociale di Cittadinanza Attiva richiede la disponibilità a partecipare ad attività di volontariato organizzate dalla Parrocchia SS. Nabore e Felice. E’ parte integrante del patto l’impegno dei beneficiari a sottoporsi ad ogni eventuale iniziativa di verifica circa gli esiti delle azioni programmate. La sottoscrizione e il rispetto del Patto Sociale di Cittadinanza Attiva diviene condizione per l’erogazione del beneficio.
    Il beneficiario è tenuto a comunicare tempestivamente, entro massimo 30 giorni, tutte le variazioni delle situazioni di fatto che hanno determinato la concessione del beneficio economico in particolare quelle legate alla propria condizione di disoccupazione/inoccupazione.
    ART. 5 – EROGAZIONE DEL BENEFICIO ECONOMICO Ai soggetti ammessi – individuati secondo le modalità di cui all’art. 3 – il beneficio economico verrà erogato successivamente alla sottoscrizione del Patto Sociale di Cittadinanza Attiva con pagamenti a
    cadenza mensile. L’attestazione dell’avvenuto rispetto ed esecuzione del Patto Sociale spetta all’operatore del servizio
    sociale competente, che sottoscriverà il patto con il beneficiario, in base a quanto relazionato mensilmente dalla Parrocchia SS. Nabore e Felice di Stradella. Sono previste verifiche costanti circa l’andamento del Patto Sociale di Cittadinanza Attiva: il mancato rispetto degli impegni assunti potrà comportare la sospensione del contributo economico.
    ART. 6 – PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA Per accedere al progetto i richiedenti dovranno presentare domanda entro il 17.05.2021.
    La domanda deve essere compilata unicamente sul modulo predisposto, disponibile on line sul sito del Comune – www.comune.stradella.pv.it e presso l’Ufficio Interventi Sociali del Comune di Stradella. Il richiedente dovrà allegare alla domanda:
  • copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità, debitamente firmato e datato;
  • dichiarazione del valore dell’ISEE del nucleo familiare, calcolato ai sensi della normativa vigente;
  • attestazione di iscrizione al Centro per l’Impiego;
  • per i cittadini non comunitari: copia fotostatica del permesso di soggiorno in corso di validità, ovvero copia fotostatica della carta di soggiorno, ovvero ogni altro documento che attesti la regolare posizione nei confronti della legislazione vigente in materia di permanenza sul territorio italiano non solo del richiedente ma di tutti i componenti del nucleo familiare;
    Saranno considerate inammissibili le domande che:
  • sono consegnate in data successiva alla scadenza del termine ultimo fissato per la presentazione;
  • sono compilate in modo incompleto e/o illeggibile al punto di non poter consentire la normale procedura di istruttoria;
  • sono compilate in modo tale da non esplicitare con chiarezza la sussistenza di tutti i requisiti richiesti dal bando;
  • non sono sottoscritte dal richiedente.
    ART. 8 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI E INFORMATIVA SULLA PRIVACY Tutti i dati personali (comuni identificativi, sensibili e/o giudiziari) comunicati al Comune di Stradella saranno trattati esclusivamente per finalità istituzionali nel rispetto delle prescrizioni previste Regolamento 679/2016/UE. Il trattamento dei dati personali avviene utilizzando strumenti e supporti sia cartacei che informatici.
    Il Titolare del trattamento dei dati personali è il Comune di Stradella.
    DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL PROGETTO “RECIPROCITA’: SOSTEGNO AL REDDITO E PROMOZIONE DELL’INCLUSIONE SOCIALE
    PER UNA CITTADINANZA ATTIVA”
    ANNO 2020/2021
    Il/la sottoscritto/a: ___________________________________________________
    Nato/a a: ________________________________ il ____________
    Residente a Stradella in _______________________________________________
    Codice Fiscale __________________ recapito telefonico _________
    CHIEDE
    di poter partecipare all’Avviso Pubblico per l’accesso agli interventi previsti dal Progetto “Reciprocità: sostegno al reddito e promozione dell’inclusione per una cittadinanza attiva” approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 207 del 16.11.2020
    A tal fine consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. 445/2000, per le ipotesi di falsità in atti e
    dichiarazioni mendaci ivi indicate
    DICHIARA
     di essere residente nel Comune di Stradella da almeno tre anni alla data di approvazione dell’avviso;
     di avere perso il posto di lavoro a partire da _;
     di essere iscritto, come disoccupato, al Centro per l’Impiego di __ dal _;
     di essere in stato di disoccupazione attestata dalla Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro, sottoscritta presso un Centro per l’Impiego con ISEE non superiore ad € 14.500,00;
     che uno o più componenti del proprio nucleo familiare è in stato di cassa integrazione o di mobilità con ISEE non superiore ad € 14.500,00;
     essere pensionato/a con dichiarazione ISEE non superiore a € 5.900,00
     di avere la seguente situazione abitativa:
     alloggio in proprietà o usufrutto
     alloggio in locazione
     alloggio in proprietà con mutuo ipotecario
     alloggio di Edilizia Residenziale Pubblica
     sistemazione abitativa temporanea e/o provvisoria a titolo gratuito
     di aver beneficiato di contributi erogati dalla medesima progettualità nel 2020
    DICHIARA infine di essere disponibile al colloquio con l’Assistente Sociale al fine di sottoscrive un
    patto sociale di cittadinanza attiva impegnandosi a svolgere attività di volontariato presso la Parrocchia
    di SS. Nabore e Felice
    Stradella, ____________ In fede

Si allegano i seguenti documenti:
 copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità
 dichiarazione del valore dell’ISEE del nucleo familiare, calcolato al sensi della normativa vigente;
 attestazione di iscrizione al Centro per l’Impiego – Lettera di licenziamento
 per i cittadini non comunitari: copia fotostatica del permesso di soggiorno in corso di validità, ovvero copia fotostatica
della carta di soggiorno, ovvero ogni altro documento che attesti la regolare posizione nei confronti della legislazione
vigente in materia di permanenza sul territorio italiano.

Articolo precedenteVOGHERA – 1000EURO A FONDO PERDUTO PER 83 MICROIMPRESE
Articolo successivoTERRE D’OLTREPÒ DICE SI ALLA DISTILLAZIONE VOLONTARIA DI CRISI DEDICATA AI VINI DOC E IGT