Stradella – Realizzazione di nuovi loculi nel cimitero di via Don Camillo Ruta

185

 La Giunta comunale del Comune di Stradella  ha deliberato di dar corso alla realizzazione di un primo lotto di nuovi loculi e  di approvare il progetto di fattibilità tecnica ed economica per la  “Realizzazione di nuovi loculi colombari all’interno del fabbricato “Li Calzi” del cimitero urbano di via Don Camillo Ruta – lotto 1” . Il Vice Sindaco Dino di Michele spiega :” riteniamo importante un’ampia progettualità  che preveda l’edificazione di nuovi loculi per il prossimo ventennio , al momento  è stato deciso di fare un intervento immediato e abbiamo dato una indicazione  in base alle  diverse  proposte avanzate dal tecnico.” Il progettista ha infatti avanzato  diverse soluzioni edilizie , che sono state analizzate sulla base delle risorse disponibili di 90.000 euro. Sulla base di tali studi di fattibilità è emerso che si potranno costruire 60 loculi prefabbricati all’interno del cimitero nuovo Li Calzi. L’opera verrà realizzata in spazi vuoti inutilizzati, senza adoperare nuovo suolo e nuove aree. Entro  il mese di novembre  arriverà  il progetto  esecutivo; da qui potranno partire le fasi per affidare ad una ditta  i lavori; trattandosi  di strutture prefabbricate è previsto il completamento dell’opera entro la fine dell’anno 2021, inizio anno 2022. Continua Di Michele:” L’obiettivo che vogliamo raggiungere  è quello di rispondere alle numerose richieste che si sono accumulate per la mancanza di loculi dal 2017 e si presume che con questa aggiunta si potrà dare  una risposta alle richieste fino ad ora giunte e per tutto l’anno 2022. Si intende inoltre portare avanti il progetto più grande dell’edificazione di un nuovo corpo di fabbrica, di una nuova costruzione che prevederà la costruzione di almeno 300 loculi”

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteVoghera – Presentazione al Millenario: “Favole che uccidono”
Articolo successivoBroni – Obiettivo amianto zero 2026