VERRUA PO – SOTTRATTI QUASI 500MILA DALLE CASSE COMUNALI

264

Avrebbe sottratto 496mila euro dalle casse comunali in 10 anni – dal 2008 al 2018, anno del suo pensionamento. è questa l’accusa mossa dalla Procura di Pavia che ha chiuso l’inchiesta e chiesto il processo per un impiegato comunale, Marco Bertone, del Comune di Verrua Po. A far scattare le indagini alcuni assegni consegnati dai residenti a fronte del pagamento della tassa di concessione dei loculi al cimitero, intestati all’impiegato e non all’ente, come dovrebbe essere. Questa procedura illecita aveva insospettito il sindaco, Pierangelo Lazzari, e dopo opportune verifiche, è scattata la denuncia penale a carico dell’impiegato per peculato L’uomo – responsabile dell’ufficio finanziario del Comune – secondo la Guardia di Finanza avrebbe inoltre “gonfiato” le spese di carburante destinate ai mezzi comunali, acquistato concimi, pesticidi e articoli di ferramenta ad uso privato e utilizzato una cifra ingente per rimborsi di indennità di servizio non autorizzati. Sulla vicenda anche la Corte dei Conti – che si costituirà come parte civile – ha aperto un’inchiesta interna e nel caso in cui sarà dimostrata la responsabilità dell’impiegato, il Comune chiederà oltre ai danni economici e anche d’immagine.

Articolo precedenteOLTREPÒ PAVESE – “I CENTRI VACCINALI SONO VUOTI PERCHÉ LE PERSONE NON RICEVONO LA CONVOCAZIONE”
Articolo successivoDISPOSTO IL DIVIETO DI UTILIZZO DI UN LOTTO DEL VACCINO ASTRAZENECA