Voghera – Francesca Miracca: “Chiedo la verità alla Sindaca. Basta prendere in giro i cittadini”

213

“Chiedo la verità alla Sindaca.  Basta prendere in giro i cittadini. – così in una nota stampa Francesca Miracca ex assessore al commercio del Comune di Voghera – Sono io che non ho rispettato le linee guida morali etiche dell’ amministrazione Lucchini/Garlaschelli?La Sindaca mi spieghi come mai ha valutato frasi accreditatemi e carpite nell’ ambito della trattoria più gravi di quelle di una chat istituzionale della Giunta, dove si leggono certe affermazioni gravissime scritte da un assessore e non stigmatizzate dalla Sindaca stessa che soprassede?Comunque voglio rendere dotta la stampa e chi mi segue sui social che io appena uscito l’articolo sul quotidiano “il foglio” ho subito chiesto al sindaco, quale capo dell’ amministrazione comunale, cosa dovessi fare per difendere la mia onorabilità e quella della Giunta.Vi leggo lo scambio che abbiamo avuto su whatsapp e la sua risposta interlocutoria ( LEGGO )Bene, sto ancora aspettando adesso la risposta promessa. Il Sindaco dopo un mese e mezzo mi revoca il mandato e le deleghe, motivandolo proprio  nel provvedimento di revoca. Il rapporto tra sindaco e assessore deve essere fiduciario, ma è anche vero che lo dovrebbe essere anche il rapporto tra i cittadini e il sindaco. Come fanno i cittadini oggi a credere a un sindaco che non ha avuto il coraggio di rispondere e di darmi indicazioni su cosa fare salvo poi esercitare un “ ricatto politico “ nei confronti del partito in cui io milito e che abbiamo reso importante e vincente a Voghera? Sindaco ingrato che forse non si è reso conto che grazie all’apporto del nostro partito ora sarebbe ancora comodamente seduta in qualche collegio sindacale di ASM o nella società UNIRELAB, società a controllo del ministero dell agricoltura in cui è stata nominata nel 2018 quando il Ministro era un uomo della Lega, con un comodo incarico di collaborazione retribuito da 28.000 euro all’ anno, rinnovato fino a giugno 2022.Pertanto mi spiace solo che i tanti nostri elettori si sentano presi in giro da questo sindaco che ha calpestato il nostro consenso elettorale e ci spiace che il nostro partito e il nostro segretario cittadino Lucchini, abbia assecondato questo ricatto politico “o si dimette la Miracca o mi dimetto io”.La Lucchini ha dimostrato di non sapere mantenere l’ autorevolezza del partito che, fino a prova contraria è il partito di maggioranza relativa in città, grazie al nostro apporto pertanto vista questa dimostrazione di incapacità politica in vista degli annunciati congressi cittadini e provinciali della Lega comunico agli scritti la mia volontà di volere riscattare la dignità politica del partito oggi calpestato dalla Garlaschelli preannunciando la mia candidatura alla Segreteria Cittadina.”

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteOltrepò Pavese – Case in vendita o in affitto, «Salice Terme vive ancora del nome e della fama degli anni d’oro»
Articolo successivoBroni – Riviezzi: “«La campagna elettorale ha raggiunto livelli bassissimi, come mai prima d’ora”