VOGHERA – IL CANDIDATO SINDACO MARFI: “”IN QUESTI GIORNI STIAMO ASSISTENDO AD UNA GRANDISSIMA SCENEGGIATA”

252

Il candidato Sindaco del M5S, Antonio Marfi, si esprime sui movimenti della politica vogherese: “In questi giorni stiamo assistendo ad una grandissima sceneggiata dove chi ha amministrato la città, insieme per 10 anni, utilizza il più squallido trasformismo per far credere ai cittadini che sia in atto un grande cambiamento. Vogheresi non fatevi fregare, sono sempre loro e al ballottaggio, quando uno dei due schieramenti dovrà vedersela con noi, troveranno il modo di ritornare insieme per mantenere ancora una volta concentrato il potere in poche mani. Le coalizioni formate da Lega, Forza Italia, Udc e le tante liste civiche civetta che hanno amministrato la città in questi 10 anni, non hanno mantenuto le promesse elettorali e hanno continuato a litigare. Si sono lasciati e ripresi, si sono odiati e mandati a quel paese e nelle ultime settimane con assurde ripicche sono state tolte deleghe ad assessori e il Sindaco Barbieri è stato defenestrato dal coordinatore di Forza Italia.
Chi ci ha amministrato non ha pensato alla città, ma ai posti dove il potere cittadino si concentra. A loro interessa comandare in ASM e nelle società partecipate o controllate. Fateci caso, le spaccature nella maggioranza di centro destra si sono manifestate quando si sono fatte le nomine nell’azienda della città.
Nel frattempo Voghera è stata dimenticata, è diventata sporca, piazza San Bovo e la zona della stazione sono diventate invivibili, i quartieri sono stati abbandonati e non sono stati attuati progetti per valorizzare la città. Un grande caos che fa perdere fiducia nella politica e disorienta la gran parte degli elettori. Il candidato Sindaco racconta poi le ragioni che hanno spinto il M5S ad andare da solo alle prossime elezioni: Io e il Movimento 5 Stelle abbiamo deciso di correre da soli, perché con questi partiti non si può strutturare un percorso condiviso. Da soli, senza falsi compromessi, possiamo realizzare i progetti per rilanciare la città e il territorio. La città ha bisogno di una maggioranza compatta, che non ceda agli individualismi. Le coalizioni sono raggruppamenti temporanei destinati a sgretolarsi alle prime difficoltà e alle prime promesse non mantenute, come è successo in questi ultimi 5 anni.
Le alleanze si costruiscono nel tempo, sui programmi e sulla fiducia reciproca, e non all’ultimo momento contro qualcuno. Abbiamo detto no ad una alleanza con il PD, perché tra loro, nel frattempo, c’era chi costruiva un accordo con Barbieri e Affronti, abbandonati dai compagni di sempre, Lega e Forza Italia.  Sono cresciuto scegliendo quasi sempre la strada più difficile, sarà la strada giusta per Voghera.”