VOGHERA – IMPOSSIBILE NON ASCOLTARE L’URLO DI DOLORE DI RISTORATORI, AMBULANTI, ARTIGIANI E PARTITE IVA

138

“Impossibile non ascoltare l’urlo di dolore delle partite IVA dei giorni scorsi– scrive in una nota stampa Alleanza Civica per Voghera – escludendo naturalmente i violenti, che scelgono di agire nella illegalità e nello sfascio. Facile scagliarsi contro di loro senza conoscere da vicino i disagi che da 12 mesi sopportano. Ingeneroso non considerare la loro esasperazione che, non vedendo un termine all’orizzonte, non può che diventare risentimento. Superficiali sono coloro, anche nella nostra città, che facendo di ogni erba un fascio, li definiscono evasori totali, anche se sappiamo che l’evasione alcuni di loro la praticano. Così come non ha senso chiudere gli occhi di fronte a piccole aziende che non si ricordano di aver messo un euro nel cassetto o che, per anticipare la cassa integrazione ai dipendenti, sono diventate prigioniere degli strozzini. Mancano all’appello, nell’ultimo anno, 345.000 lavoratori autonomi, centinaia nel nostri territori. Una serie di “morti economiche” che ricorda quella dei decessi fisici. E non è che la punta dell’iceberg. La pandemia ha ampliato le disuguaglianza tra chi è protetto dallo Stato, pensionati e dipendenti pubblici, e chi rischia ogni giorno lavorando in proprio. Isolare un’ intera classe sociale e metterla nelle braccia di chi utilizza la violenza come risposta alla rabbia e vuole distruggere la solidarietà tra i gruppi sociali è una sciocchezza. Non dimentichiamo la funzione che hanno avuto i negozi di prossimità nell’aiuto alle famiglie e agli anziani soli. Vaccinare tutti velocemente e aiutare chi ha maggior bisogno. Che il governo Draghi faccia in fretta, apra le attività economiche appena possibile e le aiuti economicamente. Noi contiamo sul senso di responsabilità di commercianti, ambulanti, artigiani e piccoli imprenditori di prossimità di Voghera e sulla loro indispensabile funzione sociale. Non ci sbagliamo.”

NOTA – QUESTO COMUNICATO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ”

Articolo precedenteTERRE D’OLTREPÒ: L’ASSEMBLEA STRAORDINARIA SI FARÀ, RACCOLTE LE FIRME NECESSARIE
Articolo successivoTERRE D’OLTREPÒ AGIRÀ LEGALMENTE CONTRO TUTTI I SOGGETTI CHE HANNO CAUSATO DANNI DI REPUTAZIONE ALLA CANTINA