VOGHERA – INTERPELLANZA DAL GRUPPO CONSILIARE UDC IN MERITO ALLA SITUAZIONE DELLA ASP PEZZANI

398

Il gruppo Consiliare UDC (Nicola Affronti, Elisa Piombini, Antonio Califano), con una nota stampa, informa dell’interpellanza presentata al Sindaco di Voghera in merito alla situazione della ASP Pezzani: “Con la presente i consiglieri comunali del gruppo Unione Di Centro: Nicola Affronti, Elisa Piombini ed Antonio Califano, PREMESSO CHE

  • L’Azienda Servizi alla Persona Carlo Pezzani è un Ente sottoposto alla disciplina del Titolo II della Legge Regionale 13 Febbraio 2003, n.1 e s.m.i. , oltre che del Regolamento Regionale 4 giugno 2003 n. 11;
  • Gli organi dell’ASP sono il Presidente ed il Consiglio di Amministrazione e che quest’ultimo, organo di indirizzo e di verifica dell’azione amministrativa dell’Azienda, è composto da n. 2 amministratori nominati dalla Giunta Regionale su proposta dell’Assessore competente, n. 2 amministratori nominati dalla Giunta Comunale del Comune di Voghera, n. 1 amministratore nominato dal Sindaco del Comune di Voghera, per una durata di 5 anni a decorrere dalla data di insediamento dell’organo sino a naturale scadenza del collegio.

CONSIDERATO CHE

  • A fronte dell’insorgere dell’emergenza pandemica da Covid-19 e conseguenti provvedimenti normativi, il Consiglio d’Amministrazione a scadenza, precedentemente in carica sino al 13 marzo 2020, è stato prorogato da Regione Lombardia una prima volta per ulteriori 45 giorni esclusivamente per l’espletamento degli atti di ordinaria amministrazione (o atti dotati di urgenza ed indifferibilità) ed una seconda volta, in continuità, sino al 6 giugno, così da poter permettere alla Giunta Regionale di espletare le procedure di necessaria verifica delle candidature pervenute per la nomina dei propri rappresentanti;
  • Ad oggi l’Ente non è ancora dotato di un Consiglio di Amministrazione formalmente insediato;
  • Il precedente Sindaco del Comune di Voghera, a suo tempo, ha provveduto a nominare i rappresentanti del Comune con atto n. 1 del 15.01.2020;
  • L’attuale Sindaco, con atto n. 25 del 18.11.2020, ha revocato l’atto n. 1/2020 aprendo nuova presentazione di candidature per la nomina dei componenti del CdA indicati dal Comune di Voghera;
  • La mancata nomina di Regione Lombardia di propri rappresentanti in seno al Consiglio d’Amministrazione sin qui protratta ha generato, di fatto, uno stallo nell’attività di indirizzo amministrativo e verifica dell’Ente, non senza ingenerare difficoltà soprattutto, ma non solo, alla luce dell’attuale emergenza pandemica da Covid-19 in corso.

INTERPELLANO IL SINDACO PER SAPERE

  • Quali siano le motivazioni che abbiano spinto il Sindaco ad annullare il precedente atto n. 1/2020 ed a revocare la nomina ai consiglieri indicati dalla precedente Amministrazione comunale di Voghera, benché non formalmente insediatisi alla luce della mancanza di nomina dei rappresentanti di Regione Lombardia nel Consiglio di Amministrazione dell’ASP Pezzani, anche considerando quanto accennato nei richiami normativi in premessa;
  • Se codesta Amministrazione abbia avviato un’azione di sollecito ed eventualmente di richiesta di chiarimenti verso Regione Lombardia su quali siano le motivazioni addotte da quest’ultimo Ente ingeneranti, di fatto da mesi, una mancanza di nomina di propri rappresentanti, comportando le difficoltà precedentemente accennate;
  • Se, nell’ambito di un’eventuale interlocuzione con Regione Lombardia, non siano sin qui emersi, nell’arco dell’intero periodo citato, profili di candidati potenzialmente idonei a rappresentare Regione Lombardia nel CdA dell’ASP e, qualora pervenuti e a fronte di relative verifiche, per quale motivo essi non siano stati presi in considerazione.
    Si richiede che la presente interpellanza venga inserita all’OdG del prossimo Consiglio Comunale. I consiglieri comunali UDC Nicola Affronti Elisa Piombini Antonio Califano”

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT

Articolo precedenteVOGHERA – 100MILA EURO DA DESTINARE A CHI VIVE NELLE CASE POPOLARI
Articolo successivoLA BRONI DEL 2030 IN UN INCONTRO CON I GIOVANI