VOGHERA – LA PRIMA SCUOLA DI MODA DELLA PROVINCIA E’ AL PASCAL

545

L’Istituto Pascal di Voghera si presenta agli open day, quest’anno sia in presenza che online, con un nuovo indirizzo all’interno del Liceo Artistico (oltre all’indirizzo arti figurative) cioè Design Modache partirà dall’anno scolastico 2021/2022. Un percorso che nasce dall’idea di alcuni appassionati studenti della scuola ma anche dall’esigenza del territorio, in cui manca una simile percorso di studio. Tale percorso sarà affrontato in collaborazione con la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, sia per quanto riguarda l’orientamento in uscita ma anche a livello didattico. 

“È bello crescere con i ragazzi qui, con la voglia di fare, creare. Il mio programma parte proprio dal disegno, dallo studio delle proporzioni e dalla ricerca della forma. Fino a farlo diventare pian piano di esercizio in esercizio tridimensionale. Il liceo artistico oltre ad affinare le proprie attitudini, dà modo di compiere scelte professionali. Non solo la moda quindi ma si apre il campo dell’architettura, come quella d’interni, oppure si può frequentare l’Accademia di Belle Arti e occuparsi di scenografie. Non è solo preparare la ragazza/o a diventare pittore.” Antonio De Paoli, docente di materie plastiche e scultore noto a livello nazionale, tra le sue opere il monumento a ricordo del pugile Giovanni Parisi, sito in Voghera.

L’Istituto Pascal offre altri due percorsi di studio:Il Liceo delle Scienze Umane con opzione economico-sociale ed il Professionale Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale. Il liceo delle Scienze Umane ha molti sbocchi professionali e permette di intraprendere diversi tipi di carriera tra cui: psicologo, insegnante, assistente sociale, avvocato, commercialista, fisioterapista, ma è anche possibile proseguire con gli studi universitari. Tutto questo è reso possibile dall’approccio multidisciplinare e dallo studio di due lingue straniere: inglese e spagnolo. Il diploma professionale servizi per la sanità e assistente sociale, oltre alla possibilità di frequentare l’università permette di inserirsi direttamente nel mondo del lavoro. Si può diventare educatori negli asili nidi e animatori nei contesti ludici/ricreativi. Il percorso di studi permette, dal terzo anno, di svolgere tirocini presso strutture convenzionate. La scuola è accessibile a tutti grazie al contributo di Regione Lombardia attraverso il rimborso della dote scuola.

“Il nuovo indirizzo di design moda è volto a rispondere alle esigenze del territorio, per quei ragazzi che hanno questa attitudine e non trovano poi sul territorio una scuola specializzata in merito. Il nostro punto di forza è il numero ridotto in  classe, che consente di avere una attenzione in più e di valorizzare le capacità di ognuno. Un numero ridotto e un ambiente famigliare ci consente di vivere il tutto in modo serenamente. Abbiamo un team di docenti positivi e propositivi che rispecchiano la filosofia della scuola. Ogni anno organizziamo la festa della scuola in cui avviene la consegna dei diplomi con tanto di ballo studentesco, a parte l’ultimo anno scolastico per cui a causa della pandemia ciò non è avvenuto. Questo per creare un senso di appartenenza alla scuola. La festa si tiene nella splendida cornice del Castello di San Gaudenzio.”  Luciana Rossotti, preside dell’Istituto Pascal. Gli Open day in presenzasi terranno sabato 12 dicembre e domenica 17 gennaio oppure in altro giorno da concordare dalle 9 alle 12. Per motivi legati all’emergenza coronavirus occorre prenotare tramite telefono allo 0383649171 oppure via mail a istitutopascal@hotmail.com. GliOpen day online invece saranno giovedì 26 novembre, giovedì 10 dicembre e martedì 12 gennaio alle ore 15.00 e alle ore 16.00. Tramite la piattaforma Zoom (ID:8459229662 e password j3827X) Se vi sono domande è opportuno comunicarle in anticipo, almeno due giorni prima, per organizzare l’evento al meglio. Per maggiori informazioni: www.istitutobpascal.it

Articolo precedenteVOGHERA – PEZZANI, “DA 8 MESI L’AZIENDA ATTENDE LA NOMINA DEL SUO CDA. REGIONE COSA ASPETTA?”
Articolo successivoBRONI – STRADELLA – SITUAZIONE POSTI LETTO COVID POSITIVI PRESSO L’OSPEDALE UNIFICATO