Voghera: occupazione abusiva in via Belli, l’intervento della Polizia Locale

52

Il Corpo di Polizia Locale del Comune di Voghera, guidato dal Comandante Luigi Vella, ha portato a termine nella giornata di mercoledì 17 novembre, un’operazione volta allo sgombero di un appartamento occupato abusivamente. Attivati da informazioni specifiche sulla possibile occupazione abusiva di un appartamento di proprietà dell’ALER in via Belli, gli agenti della Polizia Locale di Voghera nel corso di un sopralluogo hanno verificato il danneggiamento della porta di ingresso (foto in allegato) e all’interno dell’immobile hanno trovato e identificato due giovani, I.G. di sesso maschile e V.P. di sesso femminile, entrambi maggiorenni. Contestualmente, gli operatori hanno accertato la presenza di un allaccio fraudolento al contatore comune dello stabile, grazie al quale venivano alimentati nell’appartamento la caldaia e un termoventilatore. I due giovani sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i reati di occipazione abusiva di immobile pubblico, danneggiamento e furto di energia elettrica. “Con il supporto del nuovo Comandante l’attenzione vuole essere alta rispetto al tema del rispetto della legalità e del contrasto alle occupazioni abusive, fenomeno che in tutta Italia si sta presentando con frequenza e dimensioni preoccupanti – le parole dell’Assessore alla Sicurezza del Comune di Voghera William Tura -. A breve, inoltre, insieme all’Assessorato ai Servizi Sociali è in agenda un incontro con ALER volto proprio per fare il punto sull’osservatorio legalità, che sul tema delle occupazioni abusive prevede una puntuale attività di prevenzione e di contrasto”. 

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteStradella: “Merito ai bar e ai ristoranti della città, che sono l’anima e il volano del nostro commercio”
Articolo successivoOltrepò Pavese, test salivari nelle scuole primarie e secondarie: “Fondamentale che i genitori aderiscano alla campagna”