VOGHERA – RIAPERTURA DEL TEATRO A DATA DA DESTINARSI

304

Non ci sono tempi certi per la riapertura del Teatro Sociale di Voghera, forse nel 2022, ma il forse utilizzato dalla sindaca Garlaschelli sembra essere d’obbligo, visto che per poter riaprire la struttura servirebbe un ulteriore somma pari ad 1 milione e 700mila euro. La precedente amministrazione guidata da Carlo Barbieri aveva a più riprese spostato la data di riapertura del Sociale, la prima in programma per la primavera 2020 era poi scivolata in autunno dello stesso anno,  enunciazioni che secondo la nuova Giunta non sarebbero corrispondenti al reale stato di avanzamento dei lavori. La relazione presentata dal sindaco durante il consiglio comunale di Lunedì, è stata mal accolta dall’opposizione, unica nota curiosa è come il consigliere di opposizione – Marina Azzeretti -fautrice del progetto legato alla riapertura del Sociale abbia votato a favore delle relazione del sindaco. Anche il popolo di facebook è insorto contro la decisione della sindaca Garlaschelli, ma c’è anche chi in modo sarcastico ha commentato le critiche dicendo che in tempo di crisi la cultura può aspettare, per di più aprire una struttura che non potrebbe essere utilizzata per le leggi anti Covid o utilizzata in minima parte, non sarebbe stata un’inaugurazione degna del Teatro Sociale di Voghera

Articolo precedenteOLTREPÒ PAVESE – GLI OVER 80 POSSONO VACCINARSI PRESSO I MEDICI DI FAMIGLIA
Articolo successivoBRONI- STRADELLA PUBBLICA E SINDACATI, ANCORA SCONTRO