Home Politica VOGHERA – ROMANIELLO : “DOPO IL COVID, A VOGHERA, I PAPA’ TORNERANNO...

VOGHERA – ROMANIELLO : “DOPO IL COVID, A VOGHERA, I PAPA’ TORNERANNO AD ASSISTERE ALLA NASCITA DEI PROPRI FIGLI”

317

In una nota stampa l’Onorevole vogherese Cristian Romaniello ringrazia il Direttore Generale di ASST:“Grazie alla disponibilità del Direttore Generale di ASST di Pavia, Michele Brait, all’ospedale di Voghera sarà ancora possibile per i papà assistere al parto dei figli”.
Con immensa soddisfazione e commozione – scrive l’onorevole Cristian Romaniello – ha sostenuto la richiesta di alcuni genitori che volevano tornare a condividere con la propria compagna il momento della nascita.
“In questo momento particolarmente delicato per il nostro paese sono felice di aver aiutato i neo papà a risolvere una difficoltà non banale che la crisi sanitaria relativa al Covid-19 ha fatto emergere. All’interno delle strutture sanitarie l’epidemia ha imposto protocolli di sicurezza più restrittivi che, nella fattispecie, non consentono ai futuri papà di assistere le proprie compagne durante le visite di controllo, tanto meno in sala parto. Di conseguenza, i futuri papà si vedono privati di uno dei momenti più importanti della loro vita, nonché della possibilità di stare accanto alle proprie mogli o compagne. In questa fase particolarmente delicata per il paese, durante la quale è intesa comune non abbassare la guardia, in alcune realtà ci si sta muovendo in direzione di un ritorno alla normalità con tutte le precauzioni del caso. Nel settore sanitario, in particolare, alcune decisioni sono a discrezione dei primari dei vari reparti e dei direttori sanitari, sui quali gravano responsabilità di non poca importanza. Alla fine della scorsa settimana, in rappresentanza di un gruppo di genitori, mi ha contattato Stefano, un papà in attesa che ha sollevato la problematica. Così ho contattato immediatamente Il Direttore Generale di ASST di Pavia, Michele Brait, per capire se ci fossero margini di intervento, nell’assoluto rispetto delle misure cautelative dovute al Covid-19 a tutela di tutti, pazienti e relativi nuclei familiari e personale sanitario. Il Dott. Michele Brait si è messo a disposizione e la risposta è stata positiva: l’ospedale di Voghera predisporrà tutte le misure volte a creare le condizioni necessarie per consentire nuovamente ai futuri papà di assistere al parto. Sono felice di aver contribuito alla felicità di tanti futuri genitori. Ringrazio la ASST di Pavia e l’Ospedale di Voghera per la sensibilità mostrata in questa circostanza, dimostrando vicinanza non solo dal punto di vista sanitario ma anche da quello emotivo, e ancor di più per aver fatto un bel passo in direzione di un ritorno alla normalità che l’intero paese auspica. Ringrazio anche Stefano per la tenacia e la determinazione con cui ha portato avanti la sua posizione ed auspico che questo possa essere quel buco nella diga che consentirà di sfondare una barriera che attualmente non consente a tutti i papà di assistere le proprie compagne nel momento più bello della
loro vita”, conclude il pentastellato Romaniello.