VOGHERA – ROMANIELLO : “STIAMO ASSISTENDO DA ORMAI PIÙ DI UN ANNO A RIPICCHE, EPURAZIONI, DIMISSIONI, SPACCATURE E VETI TRASVERSALI”

224

L’Onorevole pentastellato vogherese, Cristian Romaniello, con una nota stampa interviene sulla situazione politica di Voghera: “Le debolezze della vecchia coalizione vogherese di centro e destra si sono manifestate. Stiamo assistendo da ormai più di un anno a ripicche, epurazioni, dimissioni, spaccature, veti trasversali e, ad ormai poco più di un mese dalle elezioni amministrative – scrive Romaniello – la maggioranza che ha amministrato la città negli ultimi anni si è spaccata e si accinge a presentarsi alle elezioni con due coalizioni.

Il sindaco uscente Barbieri e l’amico di sempre Affronti, invisi alla Lega e ai coordinatori di Forza Italia, hanno costituito una strana macchina per fronteggiare gli ex amici. Un patto per rientrare dove qualcuno vorrebbe farlo uscire. Fanno gola quei posti in giunta, ASM, i tanti fondi che arrivano al comune grazie al Governo nazionale, guidato dal M5S. Nelle ultime ore, il Sindaco uscente ha rimosso le deleghe all’Assessore Virgilio e le ha restituite a Marina Azzaretti, ex Assessore, epurata mesi fa, pellegrina prima verso la Lega, poi verso Fratelli di Italia, e ora ritornata, come se niente fosse, tra i banchi della Giunta Comunale. Dalla stampa apprendiamo informazioni che mostrano ancora gli orientamenti etici della classe politica locale: c’è del marcio in Danimarca!

Alcuni consiglieri comunali lasciano il partito, pare, per un motivo soltanto: Forza Italia otterrà solo due consiglieri e loro non riusciranno ad entrare dalla porta principale del Municipio, ove sono già destinati i due assessori uscenti prescelti. Diventa forte il tentativo di entrare dalla finestra, insieme ad un nome nuovo,che avanza: Affronti. Nessun valore, nessuna visione per la città, nessuna passione politica. Solo una sedia in consiglio comunale. Poi, il Sindaco Barbieri, si esprime chiaramente in un’intervista: le sue manovre sono conseguenza della decisione di metterlo da parte, di estrometterlo dalla sala dei bottoni.
Qualcuno decide che lui non ha più poteri, non può più assumere decisioni. E a deciderlo sembrano esserci anche l’ex sindaco Torriani, definito da Barbieri come uomo che pensa solo a potere e poltrone, e la deputata Lucchini, a cui – dice Barbieri- hanno fatto comodo i suoi voti per diventare deputata nel 2018 e gli incarichi ottenuti grazie a lui dal 2010.

E mi fanno orrore frasi come: “il vuoto creato ha fatto pensare alla Lega che “si poteva prendere Voghera”. Voghera è dei cittadini, non di un partito. Potrei andare ancora avanti, ma mi viene il voltastomaco. In queste esternazioni manca qualcosa di importante: Voghera, con i suoi cittadini, i suoi dintorni, i progetti possibili, il futuro. A noi, che consideriamo la vita pubblica un valore, non resta che assestare il colpo più grande al cambiamento, scegliere Antonio MARFI e lista del Movimento 5 Stelle, che ogni giorno sono impegnati ad ascoltare le esigenze dei cittadini, dei commercianti, degli imprenditori, delle associazioni e delle categorie. Questa volta non lasciamoci fregare – conclude Romaniello – Stesse facce, stessi metodi, stessi propositi. Mandiamoli vie nelle urne. Dieci anni fa avevamo uno slogan, io lo riprenderei.”

INVIATE I VOSTRI COMUNICATI LE VOSTRE NEWS INERENTI ALL’OLTREPÒ A “IL PERIODICO NEWS” , ALL’INDIRIZZO MAIL : COMUNICATI@ILPERIODICONEWS.IT