Voghera – Sport e informatica alla Pascoli: continuano i corsi estivi

280

Non si fermano i progetti del Piano Scuola Estate alla Secondaria Pascoli dell’Istituto Comprensivo Sandro Pertini: in questi giorni gli alunni sono impegnati con le attività motorie del corso “Facciamo squadra!”, tenuto dai professori Damiano Sgaroni e Fabio Rossi, e l’informatica del corso “La rete siamo noi” tenuto dal prof. Roberto Marini. A metà luglio si sono conclusi i corsi di giornalismo (“Piccoli reporter”, prof. Chiara Benfante) e di musica (“Musica, che passione!”, prof. Silvia Alesina e Paolo Rolandi). In tutti i progetti la partecipazione degli alunni è stata entusiasta e costante, e ha permesso di sperimentare un diverso modello di scuola in cui si lavora a classi aperte, a piccoli gruppi, con metodologie innovative e un’attenzione personalizzata ai singoli ragazzi. Le attività motorie si svolgono all’aperto nell’area sportiva inaugurata nel presente anno scolastico, e prevedono sia giochi di squadra (calcio, pallacanestro, pallavolo, badminton ecc.), sia attività individuali (atletica leggera). Durante il corso di giornalismo, invece, i partecipanti hanno realizzato la terza edizione del giornalino d’istituto PascoliNews, in uscita a settembre, mentre per quanto riguarda la musica si sono proposte attività varie quali pratica strumentale (pianoforte, batteria, metallofoni), canto, ascolto attivo, body percussion, composizione di semplici brani in gruppo. Le attività di informatica puntano sull’uso della stampante 3 D e di applicativi specifici. Dopo una breve pausa nelle settimane centrali di agosto, i corsi riprenderanno il 26 con il laboratorio delle invenzioni e, nelle prime settimane di settembre, con i corsi di recupero di italiano, matematica, inglese atti a garantire un
consolidamento nelle competenze in entrata agli alunni delle future classi seconde e terze. «È un piacere osservare i ragazzi che partecipano alle varie attività con entusiasmo e passione anche alla fine di luglio», ha dichiarato la Dirigente Scolastica Maria Teresa Lopez, «è il segno di una scuola viva e aperta, che va oltre gli steccati della programmazione quadrimestrale e della valutazione. In questo modo gli alunni percepiscono la scuola non solo come ambiente di apprendimento ma anche come luogo di relazioni vitali e proficue, nel segno di un vero progetto educativo e integrale della persona. Voglio quindi ringraziare i ragazzi, le famiglie e gli insegnanti per aver colto positivamente questa opportunità.»

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteBroni – La Civica Benemerenza sarà assegnata a tutto il personale medico, infermieristico, amministrativo ed ai volontari dell’Hub vaccinale
Articolo successivoOltrepò Pavese – L’anello della 18esima Tappa del Giro d’Italia 2021 ospiterà il Wine Roads, un cartellone di cinque bike tour