Voghera: “Terza dose anti – Covid19, facciamo un po’ di chiarezza”

99

Il dott. Michele Grandi medico di Medicina Generale e di Guardia Medica a Voghera, interviene sul tema vaccini. “Molti miei assistiti mi chiedono se la terza dose del vaccino anti-Covid si deve proprio fare. La mia risposta convinta è sì. il problema non è SE fare il richiamo del vaccino ma QUANDO farlo. Considerato che nessuno poteva dire a priori quanto durasse l’immunità indotta dal vaccino e che, più che le valutazioni sui modelli sperimentali, conta l’evidenza della pratica clinica, provo a spiegarvi con realismo perché è fondamentale fare il richiamo del vaccino senza lasciarci prendere dalla fretta e dal panico indotti dai mezzi d’informazione che ci terrorizzano con la crescita dei contagi. Il vaccino ci fornisce gli anticorpi per combattere il virus proprio come il benzinaio mette la benzina nel serbatoio della nostra macchina per farci compiere un viaggio: non sappiamo fino a dove arriveremo con quel pieno ma certo è che la benzina nel serbatoio diminuirà man mano. Se dopo aver compiuto un tratto di strada, controlleremo il livello della benzina, sapremo quando dovremo fermarci a fare rifornimento: così se dopo un periodo di tempo andremo a dosare gli anticorpi nel nostro sangue (attraverso quello che si chiama “esame sierologico”), sapremo quanti sono e, quindi, se sono ancora in grado di difenderci dal virus. Se abbiamo tanti anticorpi, è inutile vaccinarci per la terza volta: è come fare rifornimento di benzina quando il serbatoio è ancora pieno. Generalmente, ai miei pazienti consiglio di sottoporsi ad un esame sierologico prima di fare la terza dose: dai dati raccolti, posso dire che dopo 6 mesi dalla seconda dose, gli anticorpi cominciano a “scarseggiare”. Quindi 6 mesi dalla seconda dose è un tempo ragionevole per fare il richiamo: chi è stato vaccinato tra aprile e giugno, si sottoponga alla terza dose entro la fine dell’anno ma lo faccia senza la paura che 15 giorni in più o in meno possano cambiare la situazione!”.


NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ” I COMUNICATI STAMPA NON RIFLETTONO NECESSARIAMENTE LE IDEE DELLA REDAZIONE DE “IL PERIODICO OLTREPÒ”, PERTANTO NON CE NE ASSUMIAMO LA RESPONSABILITÀ.

Articolo precedenteVoghera: “Nessuno ha impedito ai giornalisti di raccontare i lavori del Consiglio comunale di Voghera”
Articolo successivoBroni: un dicembre ricco di eventi per famiglie e bambini