Voghera – UDC: Quali sono le iniziative del Comune per tutelare le condizioni degli inquilini delle realtà abitative dell’edilizia residenziale pubblica

198

Con una nota stampa i consiglieri comunali UDC Nicola Affronti Elisa Piombini Antonio Califano rendono noto l’interpellanza in merito allo stato delle case di ERP e per le prospettive gestionali tra Comune ed ALER Pavia-Lodi per le realtà abitative site nel Comune di Voghera . “Con la presente i consiglieri comunali del gruppo Unione Di Centro Nicola Affronti, Elisa Piombini ed Antonio Califano presentano la seguente interpellanza: PREMESSO CHE come evidenziato da recenti segnalazioni balzate alla cronaca delle testate giornalistiche locali, non sono poche le realtà abitative di ERP gestite dal Comune di Voghera, con l’apporto dell’Azienda Lombarda per l’Edilizia Residenziale di Pavia – Lodi, che mostrano notevoli criticità dovute principalmente ad incuria, degrado, mancanza di interventi riparatori in grado di offrire condizioni residenziali più soddisfacenti. Non di rado, molti inquilini manifestano condizioni al limite della garanzia di uno standard abitativo quanto meno dignitoso, elemento che non può essere tralasciato dall’attenzione dell’Amministrazione comunale. CONSIDERATO CHE è vigente un rapporto convenzionale tra ALER Pavia – Lodi e Comune di Voghera per garantire alle strutture una regolare gestione ed una ordinaria manutenzione delle strutture abitative di che trattasi INTERPELLANO IL SINDACO PER SAPERE Quali sono le iniziative che il Comune di Voghera è eventualmente intenzionato a mettere in campo al fine di tutelare le condizioni degli inquilini delle realtà abitative di ERP maggiormente sottoposte a criticità, sia
sociali che strutturali, al fine di offrire ai nostri concittadini maggiori garanzie in termini di assistenza manutentiva e prontezza di intervento; Se, in occasione di un eventuale e prospettico rinnovo convenzionale tra Comune di Voghera ed ALER, è prevista la possibilità di un incremento di impegno da parte di ALER Pavia – Lodi atto a monitorare e garantire un più robusto flusso di interventi verso i complessi residenziali “popolari” più bisognosi, al fine di garantire contesti abitativi decorosi e dignitosi ai nostri concittadini. Si richiede che la presente interpellanza venga inserita all’OdG del prossimo Consiglio Comunale.”

NOTA – QUESTO TESTO È STATO PUBBLICATO INTEGRALMENTE COME CONTRIBUTO ESTERNO. QUESTO CONTENUTO NON È PERTANTO UN ARTICOLO PRODOTTO DALLA REDAZIONE DE: “IL PERIODICO OLTREPÒ

Articolo precedenteZavattarello – «Costruire qualcosa di davvero inedito e positivo per il futuro lavorando insieme»
Articolo successivoOltrepò Pavese – Fondatore dell’associazione “Varzi Viva”, Di Tomaso era e rimane uno dei PR della Valle Staffora