VOGHERA – UN ESPOSTO-DENUNCIA CONTRO VINCENZO GIUGLIANO, CAPOLISTA DI FRATELLI D’ITALIA ACCUSATO DI AVER ESERCITATO PRESSIONI SU PIERO MOGNASCHI DIRETTORE GENERALE DI ASM

377

Un esposto-denuncia contro Vincenzo Giugliano, capolista di Fratelli d’Italia alle elezioni comunali in programma a Voghera il 20 e 21 settembre, accusato di aver esercitato pressioni su Piero Mognaschi, direttore generale di Asm Voghera, per far assumere il proprio figlio nella stessa Azienda servizi municipalizzati. A presentarlo questa mattina alla caserma dell’Arma a Voghera, è stata Elisa Gamalerio, compagna di Mognaschi. Il direttore generale di Asm, che è anche responsabile del personale dell’Azienda, ha confermato il contenuto dell’esposto-denuncia.
    Secondo quanto sostiene Elisa Gamalerio, una ventina di giorni fa Giugliano si sarebbe recato a casa di Mognaschi. Nel corso di questo incontro (registrato dal direttore generale di Asm Voghera in una chiavetta Usb consegnata dalla sua compagna ai carabinieri) l’esponente di Fratelli d’Italia (che in passato è stato anche assessore a Voghera) avrebbe chiesto a Mognaschi di agevolare suo figlio nel concorso indetto dalla municipalizzata di Voghera per l’assunzione di personale.
    Secondo quanto sostiene la presentatrice dell’esposto, di fronte al rifiuto del direttore generale di aiutare suo figlio Giugliano avrebbe anche prospettato a Mognaschi un suo possibile interessamento sugli accertamenti che starebbe conducendo la Guardia di Finanza su una gestione non corretta dei concorsi in Asm. Ma anche di fronte a questa proposta, Mognaschi avrebbe opposto un netto rifiuto.
    Sulla veridicità dei fatti raccontati nell’esposto, dovranno ora indagare i carabinieri. Una vicenda che aggiunge nuove polemiche alle ultime ore di campagna elettorale a Voghera, dove a contendersi la poltrona di sindaco saranno sei candidati